Notizie da Casarano

Esplode un incendio all’alba. Le fiamme danneggiano una trattoria

Il rogo è scoppiato intorno alle 6, nel centro di Casarano. Domato dai vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli, l'incendio ha colpito il bar del ristorante "L'oste pazzo", che di recente ha cambiato gestione. Sul posto, per il sopralluogo, anche i carabinieri della compagnia locale

I vigili del fuoco al lavoro per il rogo nel bar della trattoria.

CASARANO – Le fiamme sono divampate intorno alle 6, nella Seconda Corte Pellegrino, nel centro di Casarano dove ha sede il noto ristorante "L'oste pazzo". Sono stati alcuni passanti a notare, a diverse decine di metri di distanza, una colonna di fumo e poi il rogo. Allertati, tramite il numero di pronto intervento, sono giunti sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli.

I pompieri hanno spento l’incendio, che si è concentrato nella parte dello stabile che ospita il bar. I danni alla porta, al bancone e alle altre strutture sono ingenti, ma fortunatamente il rogo non si è esteso alle altre sale del locale, in particolare quelle che ospitano il ristorante. Ai successivi rilievi hanno partecipato anche i carabinieri della compagnia casaranese e, in seguito, anche il personale dell’Ufficio tecnico comunale.

Sconosciuti, almeno al momento, i motivi che hanno provocato l'incendio. Gli inquirenti sono propensi a pensare o che ci sia stato un cortocircuito interno o che che le fiamme siano divampate all'esterno, da alcuni bidoni della spazzatura. Non si può però escludere a priori nemmeno che ci possa essere stata la volontà di qualcuno. Ma forse potrebbe essersi trattato solo di una bravata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Meno probabile, invece, la distrazione di un fumatore che potrebbe aver lasciato un mozzicone acceso. Di certo, in quel luogo si può accedere anche da un piccolo vicolo e quindi non è escluso che ignoti possano aver eventualmente sfruttato quell'angolo per agire indisturbati, senza essere notati. Nei pressi del locale, tuttavia, non sono state rinvenute tracce di liquido infiammabile, né altri residui sospetti, quindi è impossibile per ora parlare di evento doloso. Ma le indagini sono tuttora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento