Martedì, 3 Agosto 2021
Casarano Contrada Marsigliante

Improvvisa una stalla tra i rifiuti pericolosi. Denunciato il proprietario

Una discarica è stata scoperta dai carabinieri di Melissano. All'interno dell'enorme perimetro, deiezioni di animali, eternit, plastiche e persino una stalla improvvisata. L'area è stata sequestrata, denunciato il proprietario

Un'immagine dell'area sequestrata dai carabinieri

MELISSANO -  Quasi un museo degli orrori. Con tanto di liquami di origine animale, sversati accanto al materiale nocivo come eternit pneumatici usurati, plastiche datate e altro materiale di risulta. Un'area di 15 mila metri quadrati adibita a deposito, rigorosamente illegale, di rifiuti alla quale i carabinieri della stazione di Melissano hanno posto i sigilli, dopo aver concluso un'attenta indagine. Questa mattina, infatti, i militari hanno denunciato in stato di libertà G.C., un 39enne del posto, con l'accusa di inquinamento ambientale. DSCN0905-2

Da alcuni giorni, i carabinieri non facevano che ricevere svariate segnalazioni telefoniche: le denunce dei residenti facevano infatti riferimento all'odore nauseabondo proveniente  dal terreno di contrada Marsigliante.La discarica a cielo aperto è finita sotto sequestro questa mattina, in attesa dei provvedimenti dell'Autorità giudiziaria, messa al corrente dagli uomini dell'Arma.

DSCN0938(1)-2La sorpresa, per gli inquirenti, non è finita. L'are, infatti, a non ospitava solo cumuli di paglia mista a deiezioni di animali o lastre di eternit abbandonate da tempo. Sul terreno anche una vecchia costruzione in mattoni, adibita a stalla. All'interno svariati capi di bestiame tra cui ovini, bovini e pollami in pessime condizioni igienico sanitarie. Mentre gli animali sono stati sottoposti a controlli , da parte del personale del settore veterinario ed igiene pubblica della Asl di Gallipoli, gli inquirenti hanno avviato una seconda tranche investigativa, per stabilire se l'uomo denunciato sia l'unico responsabile o abbia agito assieme ad ulteriori complici, che resterebbero da individuare.

 

.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Improvvisa una stalla tra i rifiuti pericolosi. Denunciato il proprietario

LeccePrima è in caricamento