Casarano

Cassintegrati del Gruppo Filanto, Sel: "Ora incontro urgente con la Cgil"

I portavoce di Sinistra Ecologia e Libertà hanno incontrato i dipendenti dell'azienda, per discutere delle loro preoccupazioni. Chiedono un confronto con i vertici di Cgil per l'eventuale reintegro degli operai

CASARANO - Una festa, quella del Primo maggio, che non può essere ricordata solo per il sole e i concerti nelle piazze. Ad evidenziarlo, alcuni portavoce di Sinistra Ecologia e Libertà di Casarano che, proprio nella giornata di oggi, hanno incontrato i lavoratori del Gruppo Filanto.  "Abbiamo avuto uno scambio di vedute e la preoccupazione degli operai è alta. L’accordo di programma di aprile del 2008 si sta rivelando davvero un brutto pesce d’aprile fuori stagione" hanno dichiarato in una nota, nella quale è anche scritto: "La Leo Shoes (azienda satellite del gruppo industriale, ndr)) dovrebbe reintegrare, nel trienno 2011-2013, 302 dei 392 operai di Tecnosuole e Zodiaco ma ad oggi, sembra tentennare. Anzi, ha messo in cassa integrazione diversi operai ed inoltre acquisisce manodopera direttamente da Filanto Spa".

Sono queste le dure parole d'accusa avanzate dagli esponenti di Sinistra Ecologia e Libertà i quali, d'accordo con la delegazione dei dipendenti Filanto, avrebbe richiesto con urgenza un incontro con il segretario generale della Cgil, Salvatore Arnesano, e con il responsabile della segreteria provinciale di Sel, Sergio Tolomeo. "L'incontro tratterà, ove ce ne fosse bisogno, delle azioni di lotta che bisogna intraprendere per capire come condurre il gruppo Filanto e le istituzioni a tenere fede a quell’accordo. Ai vertici del gruppo Filanto chiediamo se, per i prossimi anni, esiste un piano industriale e se tutte le unità che hanno diritto al reintegro saranno assorbite".

 

 

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassintegrati del Gruppo Filanto, Sel: "Ora incontro urgente con la Cgil"

LeccePrima è in caricamento