Domenica, 25 Luglio 2021
Casarano

Due ditte nel mirino dei finanzieri. Scoperti cinque lavoratori "in nero"

I militari hanno eseguito alcune verifiche su tutta la provincia. I rappresentanti di due aziende, a Galatina e Matino, sono stati segnalati all'Agenzia delle entrate e alla Direzione territoriale del lavoro di Lecce

Il personale della Guardia di finanza

MATINO - I lavoratori erano, a tutti gli effetti, dei dipendenti. Ma i loro datori non avevano mai provveduto a fornire la preventiva comunicazione di assunzione. Un "dettaglio" che ha reso totalmente irregolare il rapporto di lavoro dei cinque lavoratori in nero, rintracciati dai finanzieri della compagnia di Gallipoli.

Nel corso della settimana appena conclusa, gli uomini delle "fiamme gialle" hanno infatti eseguito alcune ispezioni nei confronti di alcune società di Galatina,e Matino. Nella prima, opertante nel settore termoidraulico, sono stati scoperti due lavoratori. Nella seconda azienda,che opera nel comparto del calzaturiero, ne sono stati trovati ulteriori tre.

Avviati gli approfondimenti di rito, i militari hanno potuto accertare 61 giornate di lavoro, prestate irregolarmente. I rappresentanti legali delle due ditte, segnalati all'Agenzia delle entrate, saranno ora costretti a sanare le violazioni. Aderendo all'istituto della diffida, pagheranno in misura ridotta la sanzione.

Durante i controlli, i militari hanno inoltre proceduto a segnalare le due società alla Direzione territoriale del lavoro di Lecce, per l’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. Questo accade nei casi in cui la manodopera non regolarmente assunta superi il 20 per cento del totale dei lavoratori presenti sul luogo del lavoro.

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ditte nel mirino dei finanzieri. Scoperti cinque lavoratori "in nero"

LeccePrima è in caricamento