Casarano

I "paladini della differenziata" sono a Casarano. E il ministero li premia

Gli scolari di due quinte dell'Istituto comprensivo II Polo hanno vinto il primo premio del concorso "Scuola web ambiente", indetto dal Coou. Grazie ad uno spot, visibile su YouTube, hanno scalzato i piccoli concorrenti nazionali

L'immagine delle due classi vincitrici

CASARANO  - Sono i "paladini della differenziata", tant'è che hanno fatto la differenza. Con l'amore per la natura e quello, intenso,  per un altro tipo di campagna: quella di sensibilizzazione. Sono gli scolari di due classi quinte, dell'Istituto comprensivo II Polo di Casarano, i veri amici dell'ambiente. Hanno coltivato talmente bene la cultura "eco", da essere stati ritenuti i "paladini della differenziata" dal Consorzio obbligatorio degli oli usati.

Gli studenti sono stati infatti omaggiati con il primo premio del concorso nazionale, organizzato dallo stesso consorzio Coou, in collaborazione con Legambiente e il patrocinio dei ministeri dell'Istruzione e dell'Ambiente. Nel corso dei mesi compresi tra ottobre e maggio, praticamente l'anno scolastico, gli scolari hanno realizzato alcune iniziative di sensibilizzazione sull'importanza della raccolta differenziata, rivolta ai propri concittadini.

Una sfida aperta, in tutto lo Stivale, condotta a colpi di creatività, elaborando disegni, depliant, locandine e poster corredati di foto e spot. A valutare questi prodotti, veri concentrati di fantasia e intuizione, un comitato scientifico, composto da un esperto di comunicazione pubblicitaria, dai portavoce del consorzio promotore della gara, dei due ministeri  e di Legambiente. Il video piccoli ecologisti casaranesi hanno presentato uno spot, visibile su YouTube, che ha colpito la giuria per l'originalità e la serietà.

Con il progetto “Scuola Web Ambiente” il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati regala alle classi iscritte un sito Internet attraverso il quale affrontare gli argomenti ambientali più rilevanti all’interno del loro territorio, confrontandosi con gli alunni di tutta Italia: negli ultimi anni è nata una vera e propria  “comunità virtuale” formata da più di 600 classi sparse su tutto il territorio nazionale. Per aderire basta inviare una e-mail all’indirizzo webmaster@scuolawebambiente.it, indicando il nome dell’istituto, del docente di riferimento e i recapiti telefonici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I "paladini della differenziata" sono a Casarano. E il ministero li premia

LeccePrima è in caricamento