Casarano Via Matino

Tafferugli durante la partita contro il Gallipoli. Un agente ferito all’occhio

Il match, disputato a Casarano, è finito con un pareggio. Le due tifoserie avversarie, locale e della Città Bella, hanno avuto incontri "ravvicinati" in più momenti. Un poliziotto è stato raggiunto da una cinghiata al volto, l'autobus dei giallorossi è stato scortato fino alla periferia della cittadina

Una vecchia partita del Casarano (Foto di repertorio)

CASARANO – Oltre a pareggiare nel risultato, intendevano “pareggiare” anche i conti. Quelli rimasti insoluti negli anni di astio e rivalità calcistica. Il parapiglia, tra due tifoserie piuttosto “passionali” era messo in conto. E le aspettative non sono state disattese, con un bilancio che ha visto uno zero a zero finale, un poliziotto ferito, altri due in stato confusionale a causa dello scoppio di alcune bombe carta, provocazioni e tafferugli.

I sostenitori del Casarano e quelli del Gallipoli, nel pomeriggio di ieri, si sono incontrati per il campionato di Coppa Italia d’eccellenza 2013-2014. A partire dalle 16, ma anche prima della partita, si sono studiati a vicenda e  poi anche azzuffati. Circa 500 i primi, smistati in tre settori. Un decimo i tifosi giallorossi, che hanno lasciato la tramontana della Città Bella a bordo di un autobus. Sul quale, terminata la partita, non volevano più rimontare.

Il match, che si è disputato nello stadio “Giuseppe Capozza” di via Matino, a Casarano, è stato presidiato dai carabinieri della comopagnia di Casarano, diretti dal capitano Aniello Mattera, dai poliziotti del commissariato di Taurisano, coordinati dal vicequestore aggiunto Salvatore Federico e da un gruppo di colleghi inviati sul posto per rinforzo da Gallipoli e da altri reparti. Durante una fase concitata della partita, un agente, di una trentina d’anni, è stato raggiunto da una cinghiata sul viso, che lo ha ferito all’altezza di un occhio.

Soccorso e medicato dal personale sanitario, ha riportato alcune lievi lesioni giudicate guaribili in circa una settimana. Il pullman dei tifosi gallipolini, al termine della partita, è stato scortato fino alla periferia della cittadina del basso Salento, per evitare che i tifosi rossoazzurri potessero prendere d’assalto il mezzo degli avversari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tafferugli durante la partita contro il Gallipoli. Un agente ferito all’occhio

LeccePrima è in caricamento