menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Suo figlio ha provocato un incidente": anziano truffato cede 5mila euro

Nonostante sia uno dei raggiri più noti, continua purtroppo a mietere vittime. I malviventi si sono finti carabiniere e avvocato

CASARANO – La truffa è quella solita, ormai più che collaudata e diffusa in tutta Italia. Purtroppo, però, nonostante sia stata raccontata mille volte sui giornali e in trasmissioni televisive, proprio per mettere in guardia i cittadini, specie i più anziani, qualcuno rischia sempre di finire in trappola. Proprio come successo ieri pomeriggio, a Casarano.

Vittima di un odioso raggiro, che gli è costato la bellezza di 5mila euro, un pensionato di 76 anni. L’uomo si è recato presso la stazione dei carabinieri casaranese per denunciare che nella mattinata, verso mezzogiorno, aveva ricevuto sul numero di telefono fisso di casa una chiamata.

A parlare, un uomo che si era qualificato (ovviamente, mentendo) come maresciallo dei carabinieri, chiedendo al 76enne di consegnare a un avvocato incaricato dall’assicurazione 5mila euro per il rilascio del figlio, coinvolto in un (ovviamente, inesistente) incidente stradale.

Si tratta di truffe che fanno leva sulle angosce di persone che, colte alla sprovvista da narrazioni di soggetti che riescono ad apparire in qualche modo credibili, temendo che qualche loro caro sia finito in guai seri, cedono facilmente. E così è stato anche questa volta. Pochi minuti dopo, si è presentato alla porta il finto avvocato, che ha ritirato i soldi. Solo in seguito il 76enne ha scoperto che era tutta una messinscena.

Il ricercato è un uomo alto circa 1 metro e 85 centimetri, fra i 40 e i 45 anni, di corporatura normale, con i capelli corti e accento locale. Si è allontanato a piedi facendo perdere le tracce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento