Notizie da Galatina

Installano dispositivi per clonare carte postamat. Scoperti due 21enni

Due giovani di nazionalità bulgara sono stati arrestati, nel pomeriggio di ieri, dagli agenti di polizia del commissariato di Galatina. Hanno manomesso lo sportello e applicato alcuni congegni per sottrarre denaro all’ufficio postale. Sono finiti in carcere

Foto di repertorio

GALATINA - Installazione di apparecchiature per intercettare, impedire o interrompere comunicazioni informatiche o telematiche. Questa l’accusa costata l’arresto di due ragazzi di nazionalità bulgara, nel tardo pomeriggio di ieri. Gli agenti di polizia del commissariato di Galatina, diretti dal vicequestore aggiunto Giovanni Bono hanno, infatti, hanno fermato Emil Angelov, 23enne e il coetaneo Mario Yanev.

I due sono finiti in manette al termine di complesse indagini, eseguite anche con diversi servizi di appostamento e osservazione nei pressi di un ufficio postale di Galatina. I dipendenti della filiale  avevano segnalato ammanchi di denaro su depositi e conti postali, clonazioni di carte di credito, manomissione della postazione bancoposta ed altre anomalie che non potevano che essere opera di una mente esperta in simili attività.ANGELOV EMIL[1]-2

In particolare, proprio sulla postazione bancomat era stato applicato, sulla fessura di inserimento della tessera, un dispositivo chiamato skimmer, non conforme alle specifiche tecniche dello sportello elettronico. L’attività di osservazione ha consentito di individuare due giovani che si trattenevano spesso nelle vicinanze. Sono stati in più occasioni notati all’interno di un’autovettura parcheggiata nei paraggi fino a quando, i loro movimenti anche nelle ore notturne hanno confermato i sospetti. Sono stati visti mentre, nei pressi dello sportello automatico, stavano rimuovendo alcuni dispositivi applicati.

Nella giornata di ieri, in occasione di questa manovra, i due ragazzi sono stati raggiunti e bloccati dai poliziotti, per essere quindi accompagnati negli uffici del commissariato. Una perquisizione all'interno della Mercedes 190 di colore marrone ha messo in luce diverso materiale elettronico. Quest’ultimo, assieme  alla vettura sono stati posti sotto sequestro, in attesa degli sviluppi YANEV MARIO-2investigativi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In una delle due abitazioni, inoltre, gli agenti di Galatina hanno anche scoperto ulteriori  attrezzature elettroniche ed informatiche utilizzate per il business illecito.  Su disposizione del sostituto procuratore Antonio Negro, i due 21enni sono stati accompagnati presso il carcere di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • La ministra dell'Istruzione boccia Emiliano: "La Puglia riapra le scuole"

  • Il virus avanza in Puglia, Lopalco: “Si delinea uno scenario preoccupante”

  • Aggressione furibonda a colpi di martello: lui in ospedale, i cognati in arresto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento