Galatina

Perquisizioni dopo attentato al commercialista, arrestato 41enne: aveva otto ordigni

Durante una serie di perquisizioni che il commissariato di Galatina ha predisposto negli ultimi giorni, un uomo di Soleto nei guai perché trovato con 450 grammi di esplosivo

Il materiale sequestrato dallla polizia

SOLETO – E’ risultato estraneo all’attentato di 48 ore addietro, ma è finito comunque nei guai per detenzione di materiale esplodente. Nell’armadio della camera da letto aveva nascosto otto bombe carta, del tipo candelotto, complete di miccia. Enzo Marsella, un 41enne di Soleto, è stato arrestato questa mattina dagli agenti di polizia del commissariato di Galatina.

Il personale, condotto dal vicequestore aggiunto Giovanni Bono, sta eseguendo nelle ultime ore diverse perquisizioni, per cercare il responsabile dell’attentato all’auto di un commercialista di Galatina, avvenuto nella serata di giovedì. Durante la perquisizione nella casa di Marsella, noto alle forze dell’ordine, i poliziotti si sono imbattuti in una scatola in cartone contenente gli ordigni confezionati artigianalmente, per un peso complessivo di 450 grammi di polvere esplodente.Copia di X foto arrestato-2

Marsella, dopo le formalità di rito, è stato  arrestato e accompagnato presso il carcere di Lecce. I controlli da parte degli agenti di Galatina proseguiranno anche nel corso dei prossimi giorni, per individuare il responsabile del gesto in cui è stata danneggiata la Gold del professionista galatinese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perquisizioni dopo attentato al commercialista, arrestato 41enne: aveva otto ordigni

LeccePrima è in caricamento