Domenica, 25 Luglio 2021
Galatina

Maltrattamenti ai piccoli ospiti della sua comunità. Arrestato il direttore

Un 46enne di Sogliano Cavour, a capo della comunità “L’Aquilone” di Galatina, è finito nei guai, con l’accusa di abuso dei mezzi di correzione, violenza continuata e maltrattamenti. Percepiva per ogni minore, una somma di 75 euro, spesa con altre finalità. Ulteriori indagini sono in corso da parte dei carabinieri della sezione di polizia giudiziaria e guardia di finanza

Gli uffici della Procura dela Repubblica di Lecce

GALATINA – Un contributo di 75 euro per ogni minore ospitato nella sua comunità, ma spesi per finalità diverse da quelle stabilite. Eppure, sono stati i maltrattamenti nei confronti di quei ragazzi, tutti provenienti da famiglie disagiate e destinati nella casa famiglia “L’Aquilone” di Galatina, a preoccupare gli inquirenti. Più di una segnalazione, suffragata da diverse testimonianze, ha fatto finire nei guai Bruno Dollorenzo, 46enne nato a Sogliano Cavour, direttore della struttura educativa, alla quale il Tribunale dei minori affidava sfortunati adolescenti.

L’uomo avrebbe in più occasioni picchiato, minacciato i piccoli ospiti, arrivando persino a costringere gli ospiti (al momento 6 in tutto, ma in passato anche in 15) a dormire sul pavimento. I metodi punitivi nei confronti dei malcapitati non avrebbero risparmiato loro neppure altre torture di dubbio esito educativo.

E’ stato arrestato dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria del Tribunale di Lecce, in collaborazione con i colleghi della stazione di Galatina: dovrà rispondere di abuso dei mezzi di correzione, violenza continuata e maltrattamenti. I militari dell’Arma hanno avviato anche altre indagini, assieme ai finanzieri del comando provinciale, per stabilire se all’interno della comunità fosse tutto in regola e se il 46enne avesse i titoli per svolgere la mansione di dirigente.

Al momento, a causa di alcuni problemi di natura fisica, Dollorenzo si trova ricoverato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, in stato di arresto. Quando il personale medico lo dimetterà, sarà ristretto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Un anno addietro, l’arrestato, con precedenti penali non specifici, finì coinvolto in altre vicende giudiziarie e indagato dalla Procura della Repubblica di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti ai piccoli ospiti della sua comunità. Arrestato il direttore

LeccePrima è in caricamento