Galatina

Reparto manutenzione velivoli: cambio al vertice dopo quattro anni

Il colonnello Filippo Trigilio lascia il Salento. Al suo posto il pari grado Antonio Camillo Cossu. La cerimonia presieduta dal generale Pierluigi Ciardelli

L'hangar della manutenzione.

GALATINA – Cambio al vertice del Decimo reparto manutenzione velivoli di stanza presso l’aeroporto militare “F.Cesari” di Galatina.

Una cerimonia presieduta dal generale ispettore Pierluigi Ciardelli, comandante della Seconda divisione del Comando logistico, ha sancito l’avvicendamento tra il colonnello Filippo Trigilio, nel Salento dal novembre del 2012 e destinato ora all’incarico di capo ufficio nell’ambito della Direzione generale degli Armamenti Aeronautici a Roma, e il colonnello Antonio Camillo Cossu.

ll reparto provvede alla manutenzione di tutti i velivoli MB339 e T-346 in dotazione all’Aeronautica Militare e al supporto tecnico-logistico delle barriere d’arresto operanti su tutto il territorio nazionale.

Nato nel 1967 in provincia di Nuoro, è entrato in accademia nel 1987 con il corso “Grifo IV”. Laureato in Ingegneria Aeronautica, durante la sua carriera, ha prestato servizio anche presso lo Stato Maggiore del Comando Squadra Aerea e il Comando Generale delle Scuole dell’Aeronautica, oltre che presso la 46esima Brigata Aerea di Pisa e la Direzione Generale per gli Armamenti Aeronautici.

Rivolgendosi ai suoi uomini il colonnello Trigilio ha dichiarato: “Costituite un patrimonio di assoluta eccellenza per la Forza Armata che va curato ed accudito con speciale attenzione. Sviluppate sempre nuova passione per ciò che fate ed il futuro sarà per voi radioso”.

Da parte sua il nuovo direttore ha chiesto al personale operativo del reparto di non dimenticare mai l’impegno assunto all’atto dell’arruolamento e che “abbiamo suggellato con il nostro giuramento”. Il generale Ciardelli, da parte sua, ha ringraziato il colonnello Trigilio: “Quattro anni davvero ben spesi, segnati da risultati di primissimo livello” e caratterizzati, ha aggiunto, da un significativo incremento della produzione delle ore di volo.

Al colonnello Cossu ha invece ricordato che l’incarico di direttore richiede “la massima serietà, onestà, intelligenza e buon senso, nella consapevolezza che solo con l’esempio costante ed attraverso un comportamento trasparente e moralmente irreprensibile si potrà ottenere il supporto convinto e motivato di tutto il personale”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reparto manutenzione velivoli: cambio al vertice dopo quattro anni

LeccePrima è in caricamento