Sabato, 25 Settembre 2021
Galatina Galatina

Chiude Neurologia a Galatina? Pdl scrive al Prefetto

I consiglieri comunali di centrodestra chiedono al Prefetto che sia scongiurata la possibile chiusura del reparto della Struttura semplice di Neurologia del "Santa Caterina Novella" di Galatina

GALATINA - Una lettera indirizzata al Prefetto di Lecce, al presidente della Regione Puglia, all'assessore regionale alla sanità, al sindaco di Galatina, al direttore generale dell'Asl di Lecce: a firmarla i consiglieri comunali del centrodestra di Galatina, Maurizio Fedele, Giuseppe Viva, Francesco Sabato, Antonio Pepe, Davide Quarta, per sottolineare la "grave situazione" che si sta verificando presso il Pubblico Ospedale locale in relazione alla prospettata ed imminente chiusura da parte dei vertici dell'Asl di Lecce della Struttura Semplice di Neurologia del "Santa Caterina Novella".

"È giunta a conoscenza degli scriventi - precisano - che, in correlazione con il continuo progressivo ridimensionamento dell'organico dei medici neurologici (attualmente ridotto da tre ad una unica unità, peraltro assente per aspettativa per motivi familiari), mai ricostituito nonostante le continue richieste della Direzione Sanitaria di Galatina, i vertici dell'Asl di Lecce hanno deliberato a far data dal 1° settembre p.v. la soppressione della Struttura Semplice e il trasferimento presso il Distretto socio sanitario di Galatina dell'unico Neurologo rimasto in servizio".

Per i consiglieri del centrodestra la scelta si appalesa del tutto incomprensibile "poiché con deliberazione dello scorso anno si era proposta l'istituzione di 15 posti letto ordinari di neurologia": "Essa inoltre - proseguono - comporterebbe che presso il Pronto soccorso del nosocomio venisse interrotto il servizio medico di Neurologia, fino allo scorso anno presente sulle 12 ore diurne, con gravissimi pregiudizi per Galatina e paesi limitrofi, costretti non solo per le attività ambulatoriali (visite neurologiche, Esami Elettroencefalografici ed Elettromiografici), ma anche per le urgenze a doversi recare nell'Ospedale del capoluogo".

Il pericolo insito in questa scelta sarebbe ravvisabile nelle situazioni di incidenti stradali con pazienti politraumatizzati, non trasportabili e abbisognevoli di urgenti riscontri del Neurologo: "Come già purtroppo accaduto di recente - dichiarano -, l'impossibilità di trasporto di un politraumatizzato ha impedito l'esecuzione di consulenza neurologica, stante l'assenza del medico-neurologo in aspettativa, con successivo e forse conseguente gravissimo peggioramento del paziente; per tutti i reparti (Cardiologia - Unità di terapia intensiva, Pediatria, Medicina, Infettivi), allorquando è necessaria la consulenza neurologica (infarti, epilessie dei neonati, ictus, encefaliti, meningiti)".


Stante, dunque, l'urgenza della situazione e nell'attesa di una presa politica da parte dell'intero Consiglio Comunale, gli scriventi hanno richiesto al Prefetto che si possa scongiurare la chiusura dell'Unità Semplice di Neurologia, e quindi l'interruzione di un pubblico servizio, nell'interesse della cittadinanza e del comprensorio di Galatina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude Neurologia a Galatina? Pdl scrive al Prefetto

LeccePrima è in caricamento