Galatina Galatina / Contrada Masseria bianca

Ladri nell’impianto fotovoltaico: ma fuggono con 3mila e 500 metri di rame

E’ accaduto a Galatina, nella notte a cavallo tra lunedì e domenica. Il furto dopo aver danneggiato la recinzione

Foto di archivio

GALATINA – Di notte nel parco fotovoltaico: ma non per rubare pannelli, bensì cavi in rame. Tremila e 500 metri di cavi sono stati infatti asportati dai ladri, nella notte tra il 12 e il 13 marzo, a Galatina. E’ accaduto nei pressi di contrada “Masseria Bianca”, all’interno di un’area recintata presa di mira dai ladri in più occasioni, in passato.

Il colpo è stato scoperto direttamente dal proprietario dell’impianto per la produzione di energia rinnovabile. Giunto sul posto, infatti, la vittima ha notato parte della recinzione metallica ormai danneggiata e divelta e l’ingente quantitativo di cavi mancanti.

Il proprietario si è recato presso la stazione dei carabinieri del posto, dove ha sporto la denuncia per il furto contro ignoti. Purtroppo, almeno al momento, non sono stati rintracciati filmati utili alle indagini. Ma l’indagine, da parte dei militari dell’Arma, proseguirà per cercare gli autori del colpo, che ha fruttato ai malviventi un bottino di svariate migliaia di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri nell’impianto fotovoltaico: ma fuggono con 3mila e 500 metri di rame

LeccePrima è in caricamento