menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno sguardo d'insieme sul murale.

Uno sguardo d'insieme sul murale.

Guardando al futuro con amore per la tradizione: il murale di Collemeto

Finanziato da Anas in corrispondenza di un ponte sulla Ss 101 "Salentina di Gallipoli" è stato realizzato dal leccese Chekos'art

COLLEMETO (Galatina) – Un grande murale colora il cavalcavia al chilometro 16,7 della Statale 101 “Salentina di Gallipoli”, all’altezza di Collemeto, frazione di Galatina.

Nell’opera è raffigurato sulla parte destra il volto di una giovane donna, che sembra guardare lontano, mentre sulla parte destra ci sono una “pagghiara” e un albero di olivo. Il futuro e la tradizione, insieme. Il murale è stato finanziato da Anas e realizzato dall’artista leccese Chekos 'art, con la direzione artistica di 167bstreet e in collaborazione con il Comune di Galatina. L’iniziativa rientra nell’ambito di un progetto di Anas per la riqualificazione di alcune infrastrutture viarie di sua competenza.

“Abbiamo ritenuto di individuare la vita nei campi e, quindi, il nostro paesaggio come l’immagine che possa rappresentare al meglio l’identità della comunità collemetese - ha dichiarato Cristina Dettù, assessore alla Cultura della Città di Galatina -. C’è anche l’immagine del futuro, di quei giovani che non smettono di guardare al domani investendo nella propria terra d’origine. Lo abbiamo voluto fare con una forma d’arte che, sviluppandosi nel perimetro urbano, fa innamorare dell’arte stessa e fa assaporare il concetto timido, ma estremamente profondo della cultura”.

“Grazie al nostro progetto - ha dichiarato il responsabile Marketing & Servizio Clienti di Anas, Claudio Arcovito - la strada, oltre a rappresentare un'infrastruttura di collegamento e di mobilità nel paese, si fa anche strumento di promozione di arte e cultura attraverso la street art”. Una delle finalità perseguite è quella di proteggere le infrastruttura da atti di vandalismo e di degrado. Nel corso degli anni, infatti, l’affissione selvaggia di manifesti e l’abbandono di rifiuti hanno deturpato una porzione di strada che invece merita rispetto e attenzione. Da quando il ponte è stato realizzato, infatti, rappresenta per gli abitanti di Collemeto una sorta di confine tra il centro abitato e la campagna che da sempre accoglie l’attività lavorativa del paese.

Il video di Cristian Sabatelli

“Al termine di questo splendido lavoro – ha aggiunto l’Assessore Dettù – è mia premura ringraziare Anas per l’estrema disponibilità e l’attenzione mostrata per questo progetto, sposato immediatamente. I ringraziamenti doverosi sono rivolti ovviamente a Chekos’ art e a tutti gli artisti impegnati in quest’opera d’arte: la conferma che la bellezza salverà il mondo. Da ultimo, vorrei ringraziare la famiglia De Riccardis per la collaborazione fattiva in molti aspetti logistici emersi durante il lavoro. La realizzazione di un’opera d’arte del genere nasconde forme di collaborazione che voglio diventino esempio per i cittadini e per tutte le istituzioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento