Notizie da Galatina

Galatina: "Depuratore fermo, si sblocchi subito l'iter"

E' la richiesta dei lavoratori, i quali denunciano, fra una lungaggine e l'altra ed il palleggiamento di carte fra enti, la costante doppia emergenza: occupazionale ed ambientale

"Chiediamo l'intervento urgente del prefetto e di ogni organo istituzionale per scongiurare ulteriori ritardi nell'iter riguardante l'autorizzazione da parte della Provincia di Lecce dell'apertura dell'impianto di depurazione". Lo dicono a gran voce i lavoratori della struttura di località Spallaccia, a Galatina, rappresentati da Gigi Samueli che, spiega: "Bisogna evitare con l'avvento della stagione estiva l'emergenza ambientale dovuta allo scarico dei reflui civili non ancora collegati alle reti fognarie pubbliche".

La storia è piuttosto lunga tortuosa ed inizia il 16 febbraio 2007, quando il commissario straordinario per l'emergenza ambientale in Puglia rilasciò proroga allo scarico in falda profonda fino al 31 dicembre di quest'anno, in attesa dell'ultimazione dei lavori di adeguamento dell'impianto.

"L'impianto - spiegano i lavoratori - per poter essere operativo, scongiurando due emergenze, quella ambientale, e quella occupazionale, con il reintegro degli addetti attualmente in mobilità, necessita dell'autorizzazione all'esercizio rilasciata dalla Provincia di Lecce".

Per questo, il 28 febbraio scorso, il consorzio Sisri ha risolto in modo temporaneo l'emergenza lavorativa "affidando la gestione, in attesa dell'espletamento della gara d'appalto, alla ditta Emes Srl di Lecce, obbligando quest'ultima alla riassunzione di tutto il personale messo in mobilità al momento del rilascio dell'atto autorizzativo da parte della Provincia di Lecce".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre "la Provincia di Lecce, con una lettera del 27 marzo 2007, ha chiesto parere urgente agli enti interessati, in particolare all'Arpa Puglia, per il rilascio dell'atto autorizzativo dell'impianto. E fra una lungaggine e l'altra, l'estate si sta avvicinando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento