Sabato, 24 Luglio 2021
Galatina

GALATINA: IL CONSIGLIO STABILIZZA I PRECARI

Accolta all'unanimità la mozione del consigliere Leo Stefanelli sulla stabilizzazione dei precari comunali. Soddisfazione del sindaco e del consigliere promotore della richiesta

Il consiglio comunale di Galatina ha promosso all'unanimità, nell'ultima seduta, lo scorso 13 novembre, la mozione che proponeva la stabilizzazione dei lavoratori precari(L.s.u. e Co.co.co.), a firma del consigliere Leo Stefanelli. Il sindaco, Sandra Antonica, si dice orgogliosa della scelta e dichiara: "È un provvedimento che tende a risolvere il problema del precariato, che sta tanto a cuore a questa amministrazione. Era un punto preponderante del programma politico proposto alla città in campagna elettorale e che abbiamo cercato di affrontare sin dall'inizio del nostro insediamento. Il deliberato è un importante passo in avanti su una vicenda ormai decennale, un atto concreto nei confronti di lavoratori che versano in condizioni economiche disagiate e che potranno contare su un futuro fatto di certezze".

Spiega il sindaco: "Ad oggi i lavoratori precari nel nostro comune sono sedici e grazie al loro contributo nell'ultimo decennio sono stati garantiti diversi servizi alla città. Ritengo che la scelta fatta dal consiglio comunale sia una scelta forte, in simbiosi con quanto stabilisce la Finanziaria 2007, che conferisce agli enti locali il potere discrezionale di intervenire, compatibilmente con gli equilibri di bilancio. Misure incentivanti nella lotta al precariato, sono state adottate nel settembre scorso dalla Regione Puglia che ha assegnato contributi una tantum per l'importo di ? 10.000,00 per ogni unità stabilizzata, a favore di quei comuni che stabilizzeranno i lavoratori precari entro il 31.12.2007. Negli anni prossimi, la stabilizzazione dei precari graverà sul bilancio comunale: una amministrazione sceglie che linea dare alla sua azione ed oggi sono orgogliosa che il consiglio abbia approvato all'unanimità questo provvedimento".

Ovviamente soddisfatto il promotore della richiesta di stabilizzazione, Leo Stefanelli, che non trattiene una certa commozione: "Sono entusiasta - afferma- di essere stato il paladino di una grande battaglia sociale, che ha avuto piena condivisione e appoggio dal sindaco, dai dirigenti e dai colleghi consiglieri. Li ringrazio tutti, perché mi hanno ripagato di tanti sacrifici e tante amarezze, dando un senso alla mia esperienza politica e, quel che più conta, alla vita di tante famiglie". Continua Stefanelli: "I precari di oggi rischiavano ancora una volta di essere gli schiavi del domani, senza futuro e senza la libertà che un lavoro degno di questo nome può fornire. Dopo ben 11 anni di altalene, tra continui alti e bassi, speranze e delusioni, verrà ora ai precari riconosciuto il diritto a condizioni di vita dignitose e alla libertà di poter decidere finalmente per sé e per il proprio avvenire. Finalmente una scelta importante, che non ha utilizzato solo aridi parametri economici e numeri, ed una coraggiosa politica del fare, che ha unito destra e sinistra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GALATINA: IL CONSIGLIO STABILIZZA I PRECARI

LeccePrima è in caricamento