Martedì, 28 Settembre 2021
Galatina Galatina

Galatina: per Pepe "il feudo delle consulenze d'oro"

Attacco del consigliere comunale Udc, Antonio Pepe, all'amministrazione comunale, guidata da Sandra Antonica, rea a suo dire di sottoporre i bilanci comunali a consulenze costose e prive di vantaggi

"Consulenze d'oro nel comune di Galatina": a lanciare l'allarme è il consigliere comunale Udc, Antonio Pepe, che spiega: "L'amministrazione Antonica, dopo avere conferito l'incarico di Direttore generale del nostro comune al sindaco di Martignano, per una spesa complessiva, in 5 anni, di 600mila euro circa, ha ricevuto nei giorni scorsi una richiesta, mediante atto giudiziario, di pagamento di una parcella pari a 50mila euro circa, da parte di un professionista, ovviamente anch'esso estraneo alla nostra città - come se Galatina non esprimesse professionalità tali a cui potersi affidare per eventuali consulenze - per uno studio concernente la questione dei rifiuti". "Il tutto - prosegue Pepe -, come emerge dalla lettura dei documenti in nostro possesso, sotto gli occhi dello stesso Direttore Generale che pare abbia avuto, in questa vicenda, un ruolo da protagonista. Studio che, dati alla mano, si è poi peraltro rivelato inutile visti gli importi delle fatture recapitate nei mesi scorsi".

Per Pepe, dunque, oltre al danno la beffa, visto che il direttore generale "viene retribuito profumatamente" e che, insieme al sindaco, "costituiscono un duetto politicamente ed economicamente disastroso per il comune". "Un duetto - sottolinea il consigliere - che per poter rimediare ai danni fatti avrebbe ormai solo una via d'uscita: le dimissioni". Pepe si dice esterrefatto dalla superficialità con cui vengono impiegate le risorse pubbliche, essendo convinto che se i cittadini avessero la possibilità di vedere realmente come vengono spesi i loro soldi "a Palazzo Orsini scoprirebbero delle belle sorprese". Il consigliere non risparmia forti critiche quando afferma di aver constatato come Galatina sia divenuta terra di conquista, una sorta di "feudo rosso", dove quanti hanno legami con una parte politica "possono chiedere ed ottenere": tra le righe anche un riferimento all'episodio della mobilità di un dipendente comunale, "anch'egli estraneo a Galatina", che ha visto voci critiche all'interno della stessa maggioranza e le dimissioni di un assessore. "Sono certo che anche stavolta, come in passato - conclude Pepe -, il sindaco troverà ottime scuse per giustificare ciò che è accaduto. Mi piacerebbe però sapere anche cosa hanno da dire coloro che qualche anno fa si riempivano la bocca parlando di politica e moralità: spendere in maniera sconsiderata i soldi dei cittadini, così come sta avvenendo, non è mancanza di moralità?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galatina: per Pepe "il feudo delle consulenze d'oro"

LeccePrima è in caricamento