Galatina Galatina

Gli Azzurri a Galatina: due allenamenti a porte aperte

Mercoledì prossimo la nazionale italiana scenderà in campo al "Via del Mare" per la gara con il Montenegro, valevole per le qualificazioni al mondiale in Sudafrica. Quartiere generale sarà Galatina

Un'immagine che tutti hanno ancora negli occhi: l'Italia è campione del mondo.

Mercoledì prossimo la nazionale italiana scenderà in campo al "Via del Mare" per la gara con il Montenegro, valevole per le qualificazioni al mondiale in Sudafrica. Ma la preparazione sarà svolta a Galatina, che si appresta così per la seconda volta nella sua storia ad accogliere gli Azzurri. Era già accaduto nel 2005, e anche in quel caso nel mese di ottobre. La macchina organizzativa è dunque in pieno fermento. L'amministrazione comunale galatinese si sta adoperando per rendere quanto più possibile gradevole e sereno il soggiorno in città degli uomini agli ordini di Marcello Lippi. Gli Azzurri saranno a Galatina, nel quartier generale dell'Hotel Hermitage, da domenica 12 a mercoledì 15 ottobre, fino, cioè, al momento di raggiungere il capoluogo per la gara.

La seconda visita della nazionale, si diceva. Il 10 ottobre del 2005, per la prima volta in assoluto, gli azzurri misero piede a Galatina. La squadra era in piena corsa per la qualificazione al Mondiale tedesco e due giorni dopo, a Lecce, sconfisse per 2-1 la Moldavia. Qualche mese dopo, arrivò la conquista del titolo mondiale. Grande attesa ed interesse ruota oggi come allora intorno a questo evento. Tanti tifosi già attendono di seguire da vicino l'allenamento della nazionale nello stadio "G. Specchia". Sono previsti due allenamenti a porte aperte che molto probabilmente si terranno domenica pomeriggio e lunedì mattina.

"Siamo orgogliosi di avere ancora tra noi, nella nostra città, la nazionale italiana di calcio che, a distanza di qualche anno, torna ad onorarci della sua presenza. Se la Federazione Italiana Giuoco Calcio, ha scelto ancora Galatina, come sede di preparazione alla sfida con il Montenegro, è perché dell'esperienza fatta nel 2005 ne è rimasta sicuramente entusiasta. In una sorta di continuità tra il passato e il presente, auspichiamo - dice l'assessore allo Sport, Roberta Forte - che la comitiva azzurra possa sentire tutto il nostro calore ed affetto. Anzi, siamo sicuri che sarà così e che questa nuova visita a Galatina possa costituire, ancora, un punto di partenza verso l'ambito traguardo della conquista di un nuovo titolo mondiale. Ringrazio chi in questi giorni sta collaborando perché ogni cosa sia funzionate e in special modo coloro che si stanno prodigando affinché la struttura della Stadio, efficiente e sicura, grazie anche al lavoro svolto dalla società della Pro Italia Galatina che ha in gestione l'impianto, sia a completa servizio della nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Azzurri a Galatina: due allenamenti a porte aperte

LeccePrima è in caricamento