Galatina

La base "Cesari" schiude i suoi gioielli: il 4 novembre si ammireranno gli aerei

L’aeroporto militare sarà aperto al pubblico dalle 9 alle 12 del mattino in occasione del 96° anniversario della vittoria italiana a Vittorio Veneto e la fine della “Grande Guerra”. Si potranno così vedere da vicino velivoli, compreso il nuovo T346A, e tutte le attrezzature

GALATINA – Qualche volta si vedono sfrecciare nei cieli azzurri, molti vorrebbero però conoscerli da vicino. Sono gli aerei dell’Aeronautica militare, veri gioielli, che martedì 4 novembre gli appassionati potranno ammirare presso l’aeroporto “Fortunato Cesari” di Galatina, sede del 61° Stormo e del 10° Reparto manutenzione velivoli.

Per l’occasione, infatti, lo scalo militare sarà aperto al pubblico. Sarà, infatti, commemorato il 96° anniversario della vittoria italiana a Vittorio Veneto e la fine della “Grande Guerra”. L’evento rientra nel progetto “Caserme aperte”, l’iniziativa con cui il Ministero della difesa, nell’ambito delle celebrazioni per la giornata dell’Unità nazionale e della Festa delle forze armate, offre la possibilità ai cittadini di visitare le strutture di solito chiuse al pubblico.

I visitatori potranno così osservare i mezzi antincendio, gli equipaggiamenti, le strumentazioni di bordo e il materiale di sopravvivenza, ma soprattutto potranno avvicinarsi ai jet impiegati per l’addestramento.

Quest’anno, in mostra statica, oltre ai tradizionali T339A e FT339C, completi di tutti i sistemi e le attrezzature, sarà possibile ammirare anche il T346A (nella foto in alto), il nuovo “trainer” dell’Aeronautica militare destinato al 61° Stormo e il cui inserimento definitivo nel sistema addestrativo nazionale è previsto per il prossimo giugno.

Apertura al pubblico del 2013-2Per il Colonnello Paolo Tarantino, ex comandante delle “Frecce Tricolori” e ora a capo della base aerea, “l’apertura al pubblico consolida il granitico rapporto che lega il Salento all’Arma azzurra, e in particolare all’aeroporto di Galatina, sin dalle sue origini, nel 1932, come campo di fortuna”.

“Attualmente il 61° Stormo è impegnato in un complesso processo di ammodernamento – prosegue -: l’imminente introduzione del 346, il velivolo che in anteprima sarà possibile ammirare durante la giornata di apertura al pubblico, costituisce un valore aggiunto che contribuirà a proiettare il reparto quale punto di riferimento nel settore dell’addestramento avanzato al volo, anche in un più ampio contesto europeo ed internazionale. In questa prospettiva di crescita non saranno certamente trascurabili i ritorni positivi per la valorizzazione del territorio stesso”.

L’aeroporto sarà aperto al pubblico dalle 9 alle 12 del mattino e l’accesso sarà consentito esclusivamente a piedi dall’ingresso di “Torrepinta” (incrocio sulla Strada Provinciale 362).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La base "Cesari" schiude i suoi gioielli: il 4 novembre si ammireranno gli aerei

LeccePrima è in caricamento