Galatina

Operaio folgorato, morì dopo 18 mesi d'agonia. In due vanno a giudizio

Si aprirà il prossimo 18 marzo, dinanzi al giudice del Tribunale di Galatina, il processo a carico di Cosimo Antonaci, di Neviano, e Luigi Santoro, di Noha, frazione di Galatina, per la morte dell'operaio Mario Resta, di Soleto

Foto di repertorio.

 

GALATINA – Si aprirà il prossimo 18 marzo, dinanzi al giudice del Tribunale di Galatina, il processo a carico di Cosimo Antonaci, di Neviano, e Luigi Santoro, di Noha, frazione di Galatina (legale rappresentante di un’associazione sportiva), coinvolti nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Mario Resta, operaio 66enne di Soleto, deceduto il 7 dicembre 2010 dopo essere stato vittima di un incidente sul lavoro avvenuto a Galatina il 29 maggio 2009.

In quella tragica mattina di primavera, “mesciu Mario”, com’era affettuosamente chiamato dai suoi colleghi, stava lavorando in un cantiere di via Cuneo (nei pressi dello stadio), dov’era intento a eseguire una gettata di calcestruzzo che doveva fungere da base per gli spogliatoi di un campo di calcetto.

Resta stava manovrando il terminale del braccio della pompa attraverso cui viene sparso il calcestruzzo. Antonaci, manovrando il braccio della pompa, urtò inavvertitamente i cavi dell'alta tensione. Il corpo dell’operaio fu colpito da una scarica elettrica fortissima, subendo varie ustioni e un arresto cardiaco. L’intervento tempestivo dei sanitari del 118, avvertiti dai suoi colleghi di lavoro, sembrò aver scongiurato la tragedia.

Dopo tre giorni di coma le condizioni dell’uomo sembrarono migliorare, e per lui iniziò una lunga peregrinazione tra diversi ospedali. Dopo circa diciotto mesi le condizioni dell’operaio peggiorarono nuovamente, sino al decesso giunto alla vigilia dell’Immacolata.

I due imputati sono accusati di omicidio colposo con violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro. I familiari della vittima, assistiti dall’avvocato Carlo Gervasi, si sono costituiti parte civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio folgorato, morì dopo 18 mesi d'agonia. In due vanno a giudizio

LeccePrima è in caricamento