Venerdì, 25 Giugno 2021
Galatina

La base di Galatina battezza otto nuovi piloti con la consegna delle aquile turrite

Sei sono ufficiali dell'aeronautica militare italiana, due di quella del Kuwait. Al "Fortunato Cesari" la cerimonia con il generale di squadra aerea

Il colonnello pilota Casali e uno dei nuovi piloti.

GALATINA – Otto aquile turrite sono state appuntante sulla divisa di altrettanti ufficiali a sancire al loro qualifica di pilota militare. La cerimonia di consegna è stata celebrata questa mattina nell’aeroporto “Fortunato Cesari” di Galatina, sede del 61esimo Stormo, alla presenza del generale di squadra aerea Umberto Baldi.

Sei dei neo piloti sono italiani, altri due appartengono alla Kuwait Air Force. Ma c’è stato spazio anche per sei membri dell’aeronautica militare polacca che hanno ricevuto gli attestati di frequenza del corso sul velivolo T346, un addestratore di fabbricazione italiana che il governo di Varsavia ha acquistato inviando a nel Salento i suoi piloti destinati a svolgere il ruolo di istruttore di volo.

Il 61esimo Stormo è l’unica scuola di volo in Italia che rilascia il brevetto di pilota militare per i velivoli a più alte prestazioni Tornado,  AMX, Eurofighter e Joint Strike Fighter F-35. Attualmente la base di Galatina ospita piloti provenienti dall’Argentina, dall’Austria, dalla Francia, dalla Grecia, dal Kuwait, dall’Olanda, dalla Polonia, dalla Spagna e dagli Stati Uniti.

Soddisfatto naturalmente il colonnello pilota Luigi Casali, comandante dello stormo e dell’aeroporto, per il quale la cerimonia rappresenta “l’ennesima conferma di quella predisposizione internazionale da tempo espressa e sicuramente apprezzata e riconosciuta anche al di fuori del contesto Nato-Unione Europea. Si tratta di una vocazione che risale ai primi anni ’50, e che oggi la scuola di volo di Galatina rinsalda con sempre maggiore forza e convinzione”.

Il generale Baldi, nel corso del suo intervento, ha sottolineato come “l’entusiasmo per il volo riassume in sé un insieme di valori che si realizzano nell’esperienza del pilotaggio, nella missione e negli obiettivi che ogni giorno, attraverso esso, siamo chiamati a perseguire; valori che determinano quella coesione e quello spirito di servizio che ci rendono utili al paese”.

Per i nuovi piloti non finisce qui: il loro addestramento prosegue a Galatina con la frequenza presso il 212esimo Gruppo Volo del corso del corso Lead In to Fighter Training propedeutico al successivo impiego sui velivoli aerotattici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La base di Galatina battezza otto nuovi piloti con la consegna delle aquile turrite

LeccePrima è in caricamento