menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinatore preso a bottigliate in testa perde quasi metà bottino

Grottesca situazione ieri sera a Galatina, dove un giovane è prima stato colpito da un cliente del Conad di via Corigliano, poi, fuggendo, ha smarrito 80 euro sulle 200 arraffate. Sul caso indagano gli agenti di polizia del commissariato locale

GALATINA – La rapina è riuscita, ma che fatica. Parte dei soldi sono volati via nella fuga e come se non bastasse, il malvivente se n’è tornato a casa anche malconcio: un cliente del supermercato, lungi dal farsi intimorire, l’ha colpito alla testa con una bottiglia di aceto. E buon per lui che fosse di plastica e non di vetro.

Il rocambolesco episodio risale alle 21 di ieri. A Galatina, lungo la via per Corigliano d’Otranto, all’improvviso un individuo con volto coperto da passamontagna è entrato nel supermercato "Conad". Non sembra che avesse complici, perché è arrivato da solo a piedi e allo stesso modo s’è allontanato subito dopo. Tutto è durato pochi istanti, ma sono stati decisamente intensi e ricchi di imprevisti, rispetto al solito copione.

Infatti, dopo aver estratto una pistola (quasi sicuramente una scacciacani) ed aver minacciato la cassiera, che intimorita si è spostata, ha infilato le mani nel cassetto del registratore, prendendo parte del denaro. Ma le fasi non sono state proprio tranquille, perché nel frattempo un cliente del market che si trovava vicino alla cassa, ha pensato bene di usare l’aceto per “condire” il bandito, rifilandogli un colpo in testa.

Il fuori programma deve aver fatto perdere la bussola al rapinatore, che, infatti, non solo non è riuscito a sottrarre tutti i soldi, ma ne ha persi anche altri. Alcuni passanti, che non sapevano nulla dell’assalto appena consumato, l’hanno visto fuggire a gambe levate e perdere banconote per strada.

E nemmeno poche: ha lasciato per terra 80 euro sulle 200 arraffate. Nel frattempo, sul posto è arrivata la polizia. Gli agenti del commissariato locale hanno raccolto diversi elementi utili alle indagini, nel tentativo di definire l’identità del rapinatore, che quasi certamente è un giovane residente in zona. I soldi smarriti per strada sono stati riconsegnati al Conad.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento