Galatina

Ridefinizione confini Galatina e Sogliano Cavour: proposta torna in commissione

Richiesto ed ottenuto il rinvio per l'approvazione della legge che ridisegna i confini tra i comuni attraverso un referendum delle comunità interessate. A promuovere l'iniziativa Salvatore Negro (Udc) e Sergio Blasi (Pd)

Infophoto

SOGLIANO CAVOUR - “La proposta di legge di ridefinizione dei confini tra i Comuni di Galatina e Sogliano Cavour necessità di una norma transitoria che disciplini i diritti edili delle superfici che sono state oggetto di trasferimento da un Comune all’altro”.

Con questa motivazione il presidente del gruppo regionale Udc, Salvatore Negro, firmatario insieme al collega del Pd, Sergio Blasi, della proposta di legge, ha chiesto e ottenuto dal consiglio regionale un rinvio per l’approvazione delle legge che stabilisce i nuovi confini tra i comuni salentini di Galatina e Sogliano Cavour, decisa attraverso referendum dalle comunità interessate.

“Si tratta – ha spiegato il capogruppo Negro – di un provvedimento indispensabile per chiudere il trasferimento di alcune superfici da un Comune all’altro. Il testo, quindi, tornerà in VII Commissione per essere integrato delle necessarie disposizioni in materia di condoni e pratiche edilizie. In tale sede, come è stato richiesto in sede di dibattito consiliare, saranno auditi anche i responsabili degli uffici tecnici dei Comuni interessati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ridefinizione confini Galatina e Sogliano Cavour: proposta torna in commissione

LeccePrima è in caricamento