Sabato, 24 Luglio 2021
Galatina

Rubava gioielli restituendoli in cambio di soldi: oltre quattro anni di reclusione

Ha patteggiato la condanna Alessandro Giangreco, 24enne di Galatina, accusato di rapina, furto aggravato ed estorsione. L'uomo, dopo aver rubato alcuni gioielli, aveva cercato di ottenere denaro dalle vittime attraverso il cosiddetto "cavallo di ritorno"

LECCE – Ha patteggiato una condanna a quattro anni e cinque mesi di reclusione Alessandro Giangreco, 24enne di Galatina, accusato di rapina, furto aggravato ed estorsione. L’uomo, dopo aver rubato alcuni gioielli, aveva cercato di ottenere denaro dalle vittime attraverso il cosiddetto “cavallo di ritorno”. Una vicenda che lo aveva portato all’arresto a giugno scorso.

Il giovane è stato ritenuto responsabile di ricatti messi a segno ai danni di vittime, incapaci di opporsi alle incessanti richieste di somme di denaro ed oggetti che venivano poi restituiti soltanto attraverso ulteriori contanti. Il primo episodio risalirebbe al mese di aprile quando il 24enne, dopo aver notato una collana al collo di un uomo di 48 anni, avrebbe chiesto a quest’ultimo l’autenticità del gioiello e, con una scusa banale, sarebbe riuscito ad averlo tra le mani per poi fuggire.

GIANGRECO 1-2-2-2Il figlio 28enne del malcapitato, a sua volta, sarebbe stato oggetto di estorsione di soldi, in cambio della restituzione del monile. In alternativa, minacce di morte e l’obbligo di versare contanti per svariate centinaia di euro che si è protratto per oltre un mese e mezzo. In un secondo episodio analogo, inoltre, Giangreco avrebbe adocchiato una donna anziana, riuscendo a farsi aprire la porta di casa. In quell’occasione, mani al collo della vittima, l’arrestato avrebbe sottratto un bracciale in oro, sempre dileguandosi. Grazie alle denunce pervenute ai poliziotti, Giangreco fu identificato e arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubava gioielli restituendoli in cambio di soldi: oltre quattro anni di reclusione

LeccePrima è in caricamento