Galatina Galatina

Brevetto in arrivo per sei piloti militari, tre sono salentini: scuola di volo in festa

A presiedere la cerimonia, venerdì 30 ottobre, il generale Vincenzo Nuzzo, capo di stato maggiore del Comando scuole dell’aeronautica militare. Il centro di Galatina è l’unico in Italia che può rilasciare l’abilitazione ai cosiddetti fighters

I sei nuovi piloti militari.

GALATINA – Sei giovani ufficiali del corso “Marte V”, di cui tre originari della provincia di Lecce, riceveranno l’aquila turrita, simbolo del pilota militare, nel corso di una cerimonia in programma venerdì mattina nell’aeroporto “F.Cesari” di Galatina, alle ore 11.

L’atteso appuntamento sarò presieduto dal generale Vincenzo Nuzzo, capo di stato maggiore del Comando scuole dell’aeronautica militare - Terza Regione Aerea che, come tradizione vuole, appunterà l’ambita “aquila” sul petto dell’allievo primo classificato.

Saranno presenti autorità civili e militari, oltre ai familiari dei piloti e a tutto il personale dell’aeroporto schierato per l’occasione. Per il colonnello Paolo Tarantino, Comandante del 61° Stormo, “è ogni volta motivo di grande soddisfazione, per me e per tutto il reparto, poter brevettare nuovi piloti militari, peraltro tutti destinati ad essere impiegati sui velivoli a più alte prestazioni avioniche e aerodinamiche”.

Le recenti modifiche del sistema addestrativo adottate dalla Forza Armata, hanno decretato la Scuola di Volo di Galatina quale unico reparto in Italia in grado di rilasciare il brevetto di pilota militare ai piloti cosiddetti fighters, quelli che andranno a volare sui Tornado, sugli Amx, sugli Eurofighter e, a breve, sugli F-35. Queste modifiche dell’iter formativo e professionale, unitamente alle tradizioni di cui la Scuola è depositaria e alla recente introduzione del T-346, il nuovo velivolo trainer, si stanno concretizzando in un processo di profonda trasformazione che proietta la base salentina quale punto di riferimento nel settore dell’addestramento al volo militare, sia in campo nazionale che internazionale.

Attualmente il 61° Stormo ospita piloti provenienti dall’Argentina, dall’Austria, dalla Francia, dalla Grecia, dal Kuwait, dall’Olanda e da Singapore. A breve arriveranno anche piloti della Polonia e sempre più numerose sono le aeronautiche straniere interessate all’offerta formativa della Base di Galatina e alle potenzialità che essa è in grado di sviluppare aerotattici.

I nuovi piloti dell’aeronautica militare italiana proseguiranno a Galatina il proprio addestramento, frequentando presso il 212° Gruppo Volo del 61° Stormo, il corso Lead In to Fighter Training, propedeutico al successivo impiego sui velivoli aerotattici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brevetto in arrivo per sei piloti militari, tre sono salentini: scuola di volo in festa

LeccePrima è in caricamento