Galatina

"Avvistata pantera nera". Il documento del commissariato virale sui social

La segnalazione di un automobilista la notte fra 5 e 6 aprile. E in qualche modo il documento è uscito dagli uffici finendo online

LECCE – Da questa mattina sta circolando via social un documento ufficiale del commissariato di Galatina, timbrato dalla divisione gabinetto della questura e che è stato inoltrato in origine anche ai carabinieri della compagnia di Lecce e alla stazione dei carabinieri galatinesi (con annotazione a mano in cui si aggiunge che è da girare anche ai forestali) il quale riporta un dato che sta suscitando curiosità e inquietudine. L’oggetto, infatti, è, testualmente, l’avvistamento di un grosso felino. “Presumibilmente una pantera nera”.

Ora, dire che il segnalante, in questo caso un automobilista, abbia realmente visto una pantera nera, è impossibile da stabilire su due piedi. Ma il documento, come abbiamo potuto verificare, è reale, anche se è chiaro non avrebbe dovuto lasciare gli uffici delle forze dell’ordine e iniziare a circolare sui cellulari di decine di migliaia di persone, anche al di fuori dei confini salentini. Basti pensare che su Whatsapp risulta “inoltrato molte volte”, fatto che succede "quando un messaggio viene inoltrato attraverso una catena di cinque o più chat, allontanandosi quindi dal suo mittente originale per più di cinque inoltri", come si spiega nelle Faq dell'applicazione.     

Tant’è. Ormai è stato sdoganato urbi et orbi. E la segnalazione non è nemmeno molto fresca, perché riporta la data del 6 aprile scorso ed è riferito alla nottata. Non solo. C’è anche un evidente errore. Nel documento, infatti, si spiega che l’avvistamento è avvenuto all’altezza del Mio Market di Lequile, sulla strada provinciale 362. In realtà, non è agro di Lequile, ma di Soleto (il che spiega anche perché la segnalazione sia giunta al commissariato di Galatina, competente per territorio). Di sicuro, dopo la chiamata dell’automobilista al 113, il commissariato ha inviato sul posto, quella notte, agenti di pattuglia delle volanti che, però, non hanno notato alcun animale in zona, cane, gatto o pantera che fosse.  

33f32c6a-ff4a-4e4a-8690-42c0f5a354a4 (1)-2Stando al segnalante, il grosso felino di colore scuro, dopo aver attraversato velocemente la strada, avrebbe saltato il guard-rail con agilità. Ed è stato proprio l’automobilista a spiegare che “presumibilmente potesse essere una pantera nera”. Il fatto che il documento sia reale, non significa che lo sia anche l’avvistamento. Nel buio, potrebbe essere stato anche un abbaglio e la suggestione a volte fa brutti scherzi.

Di sicuro, da varie zone della Puglia si stanno sprecando le segnalazioni. Fio a sfiorare la psicosi. Nel Salento, la più curiosa, è quella del giugno del 2020, quando dovettero intervenire i carabinieri dopo la segnalazione di quella che risultò, in effetti, una grossa pantera nera appollaiata su un tronco nelle campagne di Guagnano. Peccato che fosse, però, di peluche. Insomma, uno scherzo giocato da qualcuno proprio sull’onda emotiva degli avvistamenti.

Più di recente, ha iniziato a circolare un video proveniente dalla zona di Monteruga, agro di Veglie, al confine con San Pancrazio Salentino, di quella che veniva indicata come pantera nera, ma che con ogni probabilità era solo un grosso cane.  E anche questa storia che ha iniziato  circolare oggi in modo virale è da prendere con tutte le cautele del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Avvistata pantera nera". Il documento del commissariato virale sui social

LeccePrima è in caricamento