rotate-mobile
Galatina Galatina

Centro commerciale, Tar accoglie il ricorso di Pantacom

Per i giudici amministrativi il Comune di Galatina non era legittimato a revocare l’autorizzazione

LECCE – Per il Tar di Lecce il Comune di Galatina non avrebbe dovuto revocare le autorizzazioni per la realizzazione del parco commerciale da parte della società Pantacom.

Alla base del provvedimento dell’amministrazione presieduta da Cosimo Montagna il mancato pagamento del contributo di 50 euro per ogni metro quadro di superficie autorizzata, per un totale di circa un milione di euro.

Secondo la società ricorrente, che si è affidata all’avvocato Roberto De Giuseppe, non poteva esserci il versamento se non in presenza dell’approvazione del piano attuativo e del rilascio dei titoli edilizi, e non già solo dell’autorizzazione amministrativa.

La tesi è stata accolta dal giudice amministrativo che, nella sentenza del 4 gennaio scorso, alla luce del combinato delle norme regionali in materia, ha specificato che “imporre il pagamento di un’ingente somma, o comunque di una polizza fideiussoria, in situazioni di estrema incertezza sia quanto alla fattibilità dell’intervento (dato che le Autorità preposte alla tutela dei vincoli potrebbero pur sempre esprimere parere contrario), sia quanto ai tempi del rilascio del titolo edilizio, equivarrebbe a imporre un ingiustificato sacrificio non correlato ad una controprestazione o vantaggio meramente eventuale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro commerciale, Tar accoglie il ricorso di Pantacom

LeccePrima è in caricamento