Notizie da Gallipoli

"A Gallipoli ormai la notte non dormiamo più"

Presso la Baia Verde alcuni residenti denunciano musica a tutto volume, urla nel cuore della notte, anche inquinamento luminoso. Una diffida è stata spedita al commissario prefettizio

gallipoli-12
Riceviamo e pubblichiamo un reclamo di Paolo Vanoli, giornalista pubblicista, consulente in Scienza della nutrizione e medicine biologico naturali, che, a nome di un gruppo di cittadini di Gallipoli, ha inviato una diffida al commissario. Riportiamo integralmente il testo della diffida, così come è stata protocollata presso il Comune.

Reclamo e Diffida al Comune di Gallipoli (LE) - per il SINDACO - Commissario.

Il Comune (Sindaco) ha purtroppo ri-concesso, nel comune stesso, anche quest'anno, ai Lidi di fare musica.
Alcuni di questi Lidi si attengono alle disposizioni legali, altri (esempio: "Lido Baia Verde", "Zen", "Banzai", "Helios" e non solo…), trasmettono musica ad alto volume, con impianti anche da 1000 watt e cio' durante il giorno ed in alcuni casi anche fino alle ore 22.

Ma il problema principale e' questo: Al ristorante "La Praia" in Baia Verde, che dista meno di 300 metri dalle abitazioni, e' stato ri-concesso di fare discoteca fino a tarda notte e questo ne approfitta continuando, dato che non esistono controlli..., dalle ore 23, fino alle 4-5 del mattino, sempre a volume altissimo, impedendo ai residenti di dormire….

Non solo, ma in certi giorni della settimana, riprende a fare musica ad alto volume anche al pomeriggio fino a sera……impedendo cosi ai residenti di fare il riposo pomeridiano.... magari dopo una notte insonne !!
Oltre al fatto che quel ristorante-discoteca attira molto traffico sulla strada del mare e questo ingrossandosi provoca degli intasamenti con relativo blocco della circolazione, per cui i conducenti azionano il clacson disturbando oltre modo; NON solo, ma quel locale, attirando molta gente, questi, incuranti del rumore che producono, urlano (magari ubriachi e /o drogati) con schiamazzi notturni fino all'alba ripetuti dalle spiagge e sulle strade interne, aumentando enormemente l'inquinamento acustico notturno.

Così facendo questi operatori DISTURBANO e NON poco la popolazione ivi residente, arrecando enorme stress alle famiglie (anche quelle con bambini ed anziani) residenti nelle zone attigue. Malgrado le molte richieste fatte anche negli scorsi anni, e cio' da parte di numerosi residenti, per interventi, presso il Comune (Sindaco), Carabinieri, Vigili Urbani, Polizia, Capitaneria del Porto, ARPA, si e' di fatto ottenuto OGNI volta, solo una leggera riduzione del rumore quando essi arrivano in loco per i controlli, per poi ritrovarsi come prima con la musica ad alto volume, appena essi si allontanano… !!

Ogni anno quindi il problema si ripresenta invariato, con rumorosità di base, nelle zone sul mare, pari a 50 dB costanti, per tutto il periodo estivo (2 mesi). E' mai possibile che a Gallipoli in Baia Verde, NON si possa più riposare regolarmente da anni, perché la Legge NON viene fatta rispettare ? - dove sono gli organi dello Stato che dovrebbero "Tutelare la Salute" dei cittadini…(art. 32 Costituz.) che per caso….. il "diritto" al riposo ristoratore è andato "storto" per la tangente…

Chi ci libererà da questi continui soprusi ed attentati alla nostra Salute??

L'Inquinamento Luminoso, da parte di fari comunali e privati, che penetrano fin nelle camere da letto degli abitanti della Baia obbligando a chiudere le imposte delle proprie finestre e quindi aumentando il calore nella camere anche nelle ore notturne !...ma non dobbiamo risparmiare energia…?

Inoltre, la sosta selvaggia regna sovrana in Baia Verde, anche sui passaggi di entrata alle abitazioni e sui passi carrai… mai nessuna multa.

La pulizia delle strade e delle spiagge qui da noi in Baia Verde è quasi inesistente !.. malgrado che si paghino delle imposte molto salate sull'immondizia…. (il Comune incassi da Baia Verde, circa 500 milioni di Euro all'anno, solo per la spazzatura….senza contare l'ICI… La mancanza totale della manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade interne, con segnaletica mancante e/o non completata.
I prezzi nei negozi e ristoranti a Gallipoli e dintorni, sono saliti alle stelle, ecc.

Tutto ciò l'abbiamo dovuto sopportare da ANNI per tutte le estati, fino alla data della presente e speriamo che si metta finalmente un poco di ORDINE in tutto ciò; questo lo speriamo per l'INTERVENTO diretto del Sindaco-Commissario, viste anche le nuove disposizioni dell'Ordinanza della Regione Puglia del 16/07/07 : che fra le altre disposizioni, impone la Non possibilità di musica ad alto volume in spiaggia a qualsiasi ora ! Ed il ristorante La Praia è posizionato a meno di 50 metri dalla battigia…
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Data del Protocollo - 22/07/07

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento