Notizie da Gallipoli

Atto d’amore dei giocatori del Gallo. “Accordi disattesi, ma andiamo in campo”

Dopo la rocambolesca sconfitta nel derby ionico con il Taranto i giallorossi hanno disertato la ripresa degli allenamenti per due giorni. Faccia a faccia con Quintana e Della Rocca. Calciatori e staff tecnico garantiranno la conclusione del campionato

Un allenamento del Gallipoli calcio

GALLIPOLI – Il cuore oltre l’ostacolo per portare a termine il campionato e onorare la città e la maglia giallorossa. Un atto d’amore e una prova di grande professionalità quella  dei giocatori del Gallipoli calcio, battaglieri sul campo, nonostante una situazione ancora critica sotto il profilo della tenuta societaria e del rispetto delle spettanze economiche. Dopo il travagliato passaggio di consegne del sodalizio ionico dall’era Barone alla nuova cordata che vede impegnati in prima persone l’attuale presidente Sandro Quintana e Davide Calvi, non sembrano ancora appianate tutte le problematiche sulla gestione della società giallorossa. E questo si ripercuote inevitabilmente anche sulle promesse fatte, ed evidentemente non ancora mantenute, nei confronti della rosa dei giocatori e dello staff tecnico.

Dopo la fase di abbrivio della nuova società, nuova linfa e nuovi gruppi imprenditoriali si sarebbero dovuti affacciare per garantire sostrato economico al calcio gallipolino. Ma ciò non è ancora avvenuto. E da qui il malumore tra i calciatori che agli albori hanno deciso di sposare la causa Gallipoli anche sulla base di precisi accordi assunti con la nuova proprietà. Problematiche che comunque non hanno fatto mancare l’impegno sul rettangolo di gioco, dove i ragazzi di mister Benedetto Mangiapane, hanno incamerato prestazioni di rilievo e garantito nel paniere punti importanti nelle ultime gare vittoriose con San Severo e Grottaglie e col pareggio a reti inviolate con la capolista Fidelis Andria.

E anche nella rocambolesca sconfitta nel derby di domenica allo Iacovone di Taranto, patita per ingenuità solo nei minuti di recupero e dopo aver rimontato i due goal dei rossoblu, non sono mancati grinta e spirito combattivo. Ma la truppa giallorossa ora invoca chiarezza e altrettanta forza d’animo e d’iniziativa alla società. E la ripresa degli allenamenti in vista della gara di domenica contro il Potenza per i giocatori del Gallo non c’è stata, come evidente forma di protesta. Ma oggi con una nota ufficiale e univoca sono stati gli stessi calciatori e lo staff tecnico a superare l’empasse e a spiegare le motivazioni e a fornire rassicurazioni per il futuro.                                  

“Al fine di evitare che alcune situazioni verificatesi in questi giorni possano essere manipolate o raccontate in maniera distorta, noi, calciatori del Gallipoli, intendiamo, con il presente comunicato, fare chiarezza sul momento generale” si legge nella nota dei calciatori, “ieri pomeriggio e questa mattina la squadra non si è allenata in quanto giunta all’apice di una situazione generale estremamente complicata da, ormai, diverse settimane. Non solo sono venuti meno gli accordi assunti con la società, più in generale siamo stati lesi nella nostra dignità da continue promesse non mantenute. Solo nella mattinata odierna c’è stato un confronto con il presidente Sandro Quintana e l’amministratore unico Antonio Della Rocca” scrivono i giocatori del Gallo, “i quali, per l’ennesima volta, si sono esposti in prima persona ed a cui va il nostro ringraziamento per l’impegno che stanno mettendo in atto nel tentativo di risolvere una situazione che, ad oggi, appare piuttosto critica. In seguito a questo confronto con calciatori e staff tecnico, abbiamo deciso che, per rispetto dei tifosi del Gallipoli, della città e per non inficiare la regolarità del campionato, porteremo a termine la stagione con il massimo impegno ed attaccamento ai colori giallorossi. ma al tempo stesso chiediamo che chi abbia le possibilità di dare una mano si avvicini alla società mentre chi, fino ad ora, ha dimostrato solo di saper promettere e non mantenere, decida consapevolmente di farsi da parte”.

Intanto in attesa di conoscere le risultanze sul futuro societario del Gallipoli, l’impegno assunto dai calciatori e dallo staff tecnico garantirà lo svolgimento della gara di domenica al Bianco (calcio d’inizio posticipato alle 15) contro la seconda forza del campionato, il Potenza di mister Giacomarro. I giallorossi saranno privi dello squalificato Mbida, ma ritroveranno il sostegno dei propri tifosi a cui non era stata concessa la possibilità di seguire la squadra nella trasferta in quel di Taranto.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento