rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Si conclude il lungo iter / Gallipoli

Acqua e fogna, si completa rete nelle marine di Baia Verde, Lido Conchiglie e Rivabella

Dopo l’ultimo confronto in Comune partono i lavori di completamento della rete idrica e fognante per oltre sette chilometri lungo il litorale di Gallipoli. La Regione aveva già rilasciato il nulla osta paesaggistico

GALLIPOLI - Buone nuove per il completamento della rete idrica e fognaria delle marine di Gallipoli e in particolare del potenziamento delle condotte a servizio delle zone costiere della Baia Verde, di Lido Conchiglie e di Rivabella.

Un progetto legato agli interventi di completamento e raccordo del sistema idrico e fognante nel territorio gallipolino già ammesso a finanziamento con i fondi Por 2014-2020, per circa 6 milioni di euro, dalla Regione Puglia nel 2016 e che dopo l’esito positivo della relativa conferenza dei servizi, conclusa dall’Autorità idrica pugliese nell’ottobre del 2018, ora stacca un altro tassello definitivo per l’avvio dei lavori.

La giunta regionale aveva già concesso il via libera per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica relativa alla fase esecutiva degli interventi che interessano i vari territori delle marine soggetti a diversi vincoli di natura ambientale.

Un atto propedeutico e necessario per il completamento dell’iter (sentito anche il parere della Soprintendenza ai beni paesaggistici e ambientali che ha fornito le relative prescrizioni) e dopo l’ok al progetto definitivo, in variante al piano regolatore generale, con la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera, che, lo scorso anno, aveva fornito il consiglio comunale.   

Nei giorni scorsi alla presenza dell’amministrazione comunale, dei vertici dell’acquedotto pugliese e dei referenti della ditta incaricata, si è svolto l’ultimo incontro prima dell’inizio dei lavori finalizzati al completamento del servizio idrico e fognante delle frazioni.

La progettazione complessiva corrisponde all’esigenza, manifestata dall’Autorità idrica pugliese e dal Servizio risorse idriche della Regione, in accordo con l’amministrazione comunale di Gallipoli che ha richiesto la realizzazione delle opere, di definizione degli interventi finalizzati al conseguimento dell’incremento dell’indice di copertura del servizio fognario nelle marine.

Il progetto prevede nello specifico la realizzazione di una nuova rete, per circa 7 chilometri di interventi totali da realizzare, di cui tre chilometri riguardano l’estensione della rete idrica, derivanti dalla necessità di risolvere particolari criticità funzionali delle condotte e di approvvigionamento lungo il litorale.

Per quanto riguarda invece il completamento della fognatura nera si prevedono interventi per circa 4,5 chilometri che consentiranno di completare gli allacci alla rete di altre zone già edificate ed urbanizzate. Lungo le strade non dotate del servizio saranno realizzati impianti di sollevamento fognari. La consegna dei lavori ultimati è prevista per il 2024.

“Abbiamo avuto l'ultimo incontro di una lunga serie prima dell’avvio dei lavori” spiega il sindaco Stefano Minerva, “si tratta di grande opera divisa in più progettualità su tutto il territorio. La buona notizia è che il primo cantiere sarà inaugurato la prossima settimana nella zona nord di Gallipoli, quale Padula Bianca e Rivabella per poi proseguire fino alla località Lido Conchiglie e concludere con Baia Verde. Possiamo dire che restituiamo dignità alle marine gallipoline con un progetto importante”.

Le opere a rete da realizzare costituiscono importanti interventi di miglioramento funzionale della rete sia idrica che fognante per garantire e migliorare il servizio ai residenti. Per questo motivo la procedura ha richiesto nel tempo l’intervento di più enti istituzionali, partendo da Comune e Aqp, passando per la Soprintendenza, dalla capitaneria di porto e dall’Autorità di bacino con il coinvolgimento risolutivo della Regione, dei ministeri proposti non escludendo, in ultima analisi, il consorzio di bonifica Arneo.

“In questi mesi ho seguito con attenzione e cura il progetto” commenta il consigliere Ugo Ghiaccio, delegato alle reti e Padula Bianca, “ho perseverato affinché si potessero accelerare i tempi dell’iter burocratico per avviare quanto prima i lavori. Numerosi sono stati i sopralluoghi e gli incontri per chiudere un progetto che la città attende da anni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua e fogna, si completa rete nelle marine di Baia Verde, Lido Conchiglie e Rivabella

LeccePrima è in caricamento