Gallipoli

Aggredito un turista a Gallipoli: 16enne colpito alla testa con una chiave inglese per uno sguardo di troppo

È accaduto in pieno centro, tre notti addietro, ai danni di un minorenne di Bergamo, in vacanza in compagnia del fratello. Un 30enne salentino denunciato dalla polizia per lesioni aggravate da futili motivi e per porto di arma impropria

La polizia a Gallipoli.

GALLIPOLI – Colpito alla testa con una chiave inglese per uno sguardo di troppo: ancora violenza, a Gallipoli, questa volta ai danni di un turista minorenne. Un 30enne di Parabita, con precedenti alle spalle, è stato infatti subito individuato e denunciato dalla polizia della Città Bella per aver aggredito un 16enne della provincia di Bergamo, in vacanza nel Salento. Il fatto è accaduto nella nottata del 14 luglio scorso, nel centralissimo corso Roma.

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, il giovane stava passeggiando in compagnia del fratello maggiorenne quando, per futili motivi, sarebbe stato colpito al capo. Il tutto per una telefonata ad alta voce, da parte della vittima, che avrebbe evidentemente “disturbato” il 30enne salentino facendo partire qualche frecciata. Da lì degli sgaurdi di troppo, a mo’ di sfida. Ma poi tutto sembrava essere rientrato. Tanto che il 16enne ha proseguito lungo il suo cammino, in compagnia del fratello quando, all’improvviso, è stato invece raggiunto da una vettura.

L’aggressore è uscito dall’abitacolo, sferrandogli un colpo sul volto, all’altezza del sopracciglio sinistro, utilizzando una chiave inglese. L’attrezzo è stato poi rinvenuto dagli agenti di polizia e posto sotto sequestro. La vittima è stata trasportata al pronto soccorso di Gallipoli, per poi essere dimessa con una prognosi di 10 giorni per una ferita lacero contusa e punti di sutura. L’identikit dell’aggressore e la descrizione del modello di auto con cui l’aggressore era arrivato sul posto del grave episodio di violenza, hanno portato gli agenti del commissariato di Gallipoli a rintracciare, nel giro di poche ore, l’autore del gesto e a denunciarlo per il reato di lesioni aggravate da futili motivi oltre che per il reato contravvenzionale di porto di arma impropria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito un turista a Gallipoli: 16enne colpito alla testa con una chiave inglese per uno sguardo di troppo

LeccePrima è in caricamento