Sabato, 31 Luglio 2021
Gallipoli

Dalla Campania alla "città bella" per spacciare, in manette 23enne

Gli agenti del commissariato di polizia di Gallipoli hanno arrestato in flagranza di reato Carmine Crocitto, sorpreso a spacciare dinanzi ad uno dei più noti locali della cittadina ionica. Aveva dosi di eroina e di droga sintetica

GALLIPOLI – Le bellezze naturalistiche gallipoline non richiamano solo i turisti desiderosi di godersi lo splendido mare ed il buon cibo, ma anche, com’è facile immaginare, giovani spacciatori attratti dal florido mercato stagionale di sostanze stupefacenti. Uno di questi, nelle prime ore della mattinata, è finito nella rete tesa dagli agenti del commissariato di polizia di Gallipoli, che lo hanno colto in flagranza di reato, dinanzi ad uno dei più noti locali della cittadina ionica, dove quest’anno si stanno esibendo grandi nomi della musica italiana ed estera. Si tratta di Carmine Crocetto, 23enne di San Giorgio a Cremano nell’89, residente a Qualiano (in provincia di Napoli), con un precedenti per droga.

Verso le ore 4.30, gli agenti, notati alcuni movimenti e contatti sospetti effettuati dal giovane campano, dopo un breve servizio di osservazione, hanno deciso di bloccare il ragazzo. Sottoposto a perquisizione personale, Crocitto è stato trovato in possesso di droghe in grado di soddisfare richieste diverse: 11 dosi di eroina, confezionate in cellophane trasparente termosaldato e 19 dosi di droga sintetica, verosimilmente “Mdma”, una qualità potenziata di ecstasy, confezionata in involucri di carta, per un peso totale di circa 18 grammi. Per i numerosi contatti con i clienti, il 23enne utilizzava un telefono cellulare sottoposto a sequestro. Carmine Crocitto

Dell’arresto di Crocetto, risultato all’atto dell’arresto privo di documenti, è stato informato al magistrato di turno, il sostituto procuratore Giovanni Gagliotta. Il 23enne, assistito dall’avvocato Francesco Piro, è stato trasferito nella casa circondariale di Borgo San Nicola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Campania alla "città bella" per spacciare, in manette 23enne

LeccePrima è in caricamento