Martedì, 27 Luglio 2021
Gallipoli

Arringa difensiva per il Tribunale. Nuovo vertice tra sindaci e legali

Mobilitazione della Camera forense gallipolina e del sindaco Errico che fanno fronte comune con Nardò: documento inviato al Ministero per salvare le due sedi distaccate e il Giudice di Pace. E il 2 luglio audizione per l’ospedale

 

GALLIPOLI – Una lotta continua per difendere, a denti stretti, i servizi capillari della città e dell’hinterland gallipolino. Fino a quando ci saranno ragioni da vendere e pugni da battere sui tavoli che contano. Proseguono le iniziative degli amministratori e della comunità ionica a difesa dell’integrità dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù e della sede distaccata del tribunale gallipolino. Una lotta senza quartiere. E con la caparbietà necessaria per cercare di salvare il salvabile. Motivando, dati alla mano, le ragioni e la legittimità della proprie richieste. Continua a mantenersi alta quindi l’attenzione del sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, e delle altre componenti politiche cittadine, dal Pd, al Pdl all’Udc per la salvaguardia e la piena funzionalità di due strutture importanti ospitate dalla cittadina ionica. Per quanto riguarda il Tribunale, il primo cittadino in questi giorni sta svolgendo una serie di incontri e tavoli tematici, alla presenza di colleghi e di rappresentanti del mondo forense per tutelare l’integrità del palazzo della giustizia di piazza Malta.

Domani, infatti, il sindaco sarà presente per sostenere le ragioni della struttura ionica in una riunione sul tema organizzata dal sindaco di Parabita, Alfredo Cacciapaglia e quest’oggi ha fatto lo stesso in quel di Nardò, ospitato dal sindaco Marcello Risi, con cui ha condiviso in questi giorni un documento ufficiale, già inviato sui tavoli del Ministero della Giustizia, nel quale si chiede di mantenere le due strutture. Un documento che avrà ancora più efficacia una volta che sarà anche condiviso e approvato dai vari Consigli comunali interessati al taglio delle sedi distaccate e degli uffici del Giudice di Pace. Un testo che contiene una vera e propria arringa difensiva con le motivazioni di natura giuridica, strutturale, e anche geografica e infrastrutturale che soprattutto la Camera forense gallipolina intende portare avanti per salvare dall’oblio il tribunale locale prima dei provvedimenti definitivi di settembre. “La nostra attenzione è ferma, come del resto dimostrato anche in questi giorni e certamente non si esaurisce qui” commenta il sindaco Errico, “visto che porteremo la problematica anche in Consiglio comunale, fermo restando il fatto che esperiremo ogni altro tentativo utile per tutelare il nostro Tribunale, certi di avere motivazioni valide per sostenerne le ragioni”.

Uguale attenzione ed impegno continuano ad essere garantiti anche per l’Ospedale Sacro Cuore dopo gli spiragli di ottimismo ottenuti nel recente incontro con i vertici della Asl leccese. La battaglia bipartisan a livello regionale sull’asse Errico-Pdl ha consentito di ottenere un’audizione imminente per il prossimo 2 luglio a Bari, presso la terza commissione consiliare regionale (quella della Sanità), nella quale esporrà le ragioni per difendere il nosocomio gallipolino da ipotesi di tagli di Reparti. “Devo preliminarmente ringraziare per la collaborazione fattiva” dice il sindaco, “il consigliere regionale Antonio Barba, la cui attenzione e disponibilità mi hanno consentito di ottenere quest’audizione, in cui sosterrò le ragioni, di vario ordine, per le quali l’ospedale di Gallipoli va non solo tutelato contro ipotesi infauste di tagli ma deve essere valorizzato quale punto di riferimento del sistema sanitario salentino. Stiamo percorrendo ogni strada utile al raggiungimento del nostro obiettivo” conclude, “pur consapevoli della difficoltà dello stesso, ma ugualmente consci che bisogna spendersi con impegno ed abnegazione costante nel momento in cui va garantita una risposta alla domanda di salute del nostro territorio”. Il tutto mentre anche la sede dell’Agenzia delle Entrate di vico Bottai è destinata alla smobilitazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arringa difensiva per il Tribunale. Nuovo vertice tra sindaci e legali

LeccePrima è in caricamento