rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Gallipoli

In auto con la coca. Condannato 32enne, assolto il ristoratore

Luigi Chetta è stato assolto con formula piena dal gup Antonia Martalò. Per Antonio Ivan Muci è arrivata invece la sentenza di condanna. Il 4 agosto furono fermati a bordo di un'Audi A3 con 76 grammi di sostanza stupefacente

LECCE – Al termine del rito abbreviato celebrato questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare Antonia Martalò, le strade di Antonio Ivan Muci, 32enne di Parabita, e di Luigi Chetta, 30enne gallipolino, si sono separate. Il primo è stato condannato a quattro anni di reclusione, il secondo assolto con formula piena.

I due furono fermati a bordo dell’Audi A3, di proprietà del padre di Chetta lungo la Lecce-Brindisi, all’altezza dello svincolo per la tangenziale Ovest, dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Campi Salentina. I militari, perquisendo il mezzo che era condotto dal 30enne gallipolino, rinvennero poco meno di 80 grammi di cocaina. Entrambi furono arrestati.

Per Chetta, assistito dall’avvocato Pompeo Demitri, è stata disposta l’immediata scarcerazione dopo due settimane di reclusione in carcere e quasi quattro mesi agli arresti domiciliari. Per lui il pubblico ministero, Giuseppe Capoccia, aveva chiesto l’assoluzione per insufficienza del quadro probatorio. Muci era difeso dall'avvocato Roberto Bray.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto con la coca. Condannato 32enne, assolto il ristoratore

LeccePrima è in caricamento