Notizie da Gallipoli

Attivisti M5S Gallipoli: "Emiliano classifichi l'ospedale di Gallipoli presidio di primo livello"

"Ora ci auguriamo che tutti i nostri sforzi portino frutti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Oggi in Regione Puglia si è svolta l'audizione con Presidente Emiliano che, però, non ha consegnato il dettaglio del piano di riordino sanitario ma semplicemente le linee guida.
Come si vede nella foto pubblicata su FB dal nostro consigliere Antonio Trevisi presente in audizione ( in allegato ) la provincia di Lecce parrebbe in salvo da ennesimi tagli.
Ora ci auguriamo che tutti i nostri sforzi, a partire dall'incontro con il Commissario Straordinario della Asl di Lecce S. Melli, l'ispezione nei reparti da parte del nostro consigliere M. Conca, l'evento in P.za Tellini con la portavoce al Senato B. Lezzi ed il primario di chirurgia Prof. G. Zocchi, tutte azioni che hanno mirato a portare alla luce le potenzialità dell'ospedale gallipolino, conducano Emiliano, ragionevolmente, a classificare, nella rete salentina, il Sacro Cuore di Gesu' quale presidio ospedaliero di primo livello.
Il 28 conosceremo finalmente il piano sanitario nella sua interezza e capiremo se è stato dettato da sentimenti di campanilismo o peggio da rapporti non trasparenti e clientelari, o se si è tenuto conto anche delle richieste dei cittadini basate su oggettive qualità strutturali, tecnologiche e logistiche, dalle quali non si può assolutamente prescindere per lo sviluppo e la garanzia di un'offerta sanitaria territoriale efficace, efficiente e che, auspichiamo, miri all' eccellenza.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento