Gallipoli

Autodifesa e psicologia: i militari della capitaneria di porto tra i banchi

Si è concluso nei giorni scorsi uno speciale corso di formazione per gli uomini della capitaneria di porto. Hanno studiato varie discipline, sia fisiche che teoriche

I militari partecipani al corso

GALLIPOLI – Si è concluso nei giorni scorsi il corso di autodifesa del Compartimento marittimo di Gallipoli, che ha visto i militari frequentare  il  primo livello del corso di autodifesa. Svolto presso la palestra dell’Istituto comprensivo terzo polo di Gallipoli, il corso di autodifesa ha riguardato la trattazione e lo studio delle tecniche di Judo e Karate e di altre arti marziali, ma anche attraverso lo studio di discipline giuridiche e psicologiche legate alla legittima difesa. 

Nel 2009, il comando ha stipulato con una convenzione per la qualificazione degli istruttori del corpo delle capitanerie di porto,  per instaurare rapporti di collaborazione in materia di addestramento alla difesa personale e di promozione di discipline federali per il soddisfacimento di esigenze comuni.

L’attività dei giorni scorsi, svolta nell’ambito della Direzione marittima di Bari, si è conclusa con risultati soddisfacenti: un momento di formazione che consentirà ai militari di poter assolvere le molteplici attività istituzionali e di polizia in sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autodifesa e psicologia: i militari della capitaneria di porto tra i banchi

LeccePrima è in caricamento