Martedì, 27 Luglio 2021
Gallipoli

Banane in Consiglio contro il razzismo. E corre il palazzetto dello sport

Adesione alla campagna a favore del calciatore Dani Alves. Primi fondi per 900mila euro per la sede sportiva con piscina. Tesoretto di 4milioni e mezzo. Via libera a Piano del parco e mercato ittico. Solidoro nel gruppo "I Pugliesi"

Il consiglio comunale di ieri.

GALLIPOLI - Un palazzetto dello sport con annessa una bella piscina coperta. Forse sarà veramente la volta buona. Un progetto di finalità sociale e sportiva di cui si erano perse le tracce dopo l’annuncio e la programmazione di qualche anno addietro targata dall’allora assessore ai lavori pubblici Biagio Palumbo. Ora qualcosa sembra tornata a muoversi tra i meandri del Comune e della maggioranza del sindaco Francesco Errico. E l’input concreto è arrivato in Consiglio comunale con la delibera d’intenti che prevede di destinare a tale realizzazione una parte considerevole dei proventi della vendita delle quote della farmacia comunale dopo la relativa stima e la decisione del Comune di cedere il capitale pubblico e affidare la gestione totale ai privati.

La delibera approvata prevede infatti di destinare almeno 900mila euro come cofinanziamento per un progetto di finanza pubblica o privata per la realizzazione del palazzetto dello sport, da edificare su terreni di proprietà dell’ente, con dotazione di piscina coperta comunale. Si pongono dunque le basi per realizzare un’opera tanto attesa quanto utile per una città come Gallipoli e che per decenni è stata oggetto di programmi elettorali, ma rimasta mestamente nel cassetto. Per quanto concerne la localizzazione è stata avanzata la proposta d'insediamento su terreni comunali ricadenti nel quartiere San Gabriele, su un lotto individuato nella zona di santa Venardia.

Un Consiglio comunale denso di argomentazioni e di buoni propositi quello di ieri. Al netto, ovviamente, della contrapposizione politica. Adottato a maggioranza il piano del Parco naturale di Punta Pizzo, per il quale si attende ora il via libera definitivo della Regione, e approvato sempre a maggioranza il conto consuntivo del 2013 con un avanzo di amministrazione complessivo, che parla di un tesoretto da 4milioni e 580 mila euro, nel pieno rispetto delle previsioni e del patto di stabilità, riveniente dalla gestione economica dello scorso anno. Il tutto è stato esplicitato nella relazione dell’assessore al bilancio, Antonella Greco.

Nuovi fondi saranno destinati, su indicazione del Consiglio, per la progettazione del Pug, il ribasolamento del centro storico, la manutenzione e il rifacimento delle arterie urbane ed extraurbane con asfalto fonoassorbente e la cura del verde pubblico. Nel contempo l’assise civica approva, e rimettere in auge, l’attivazione e l’affidamento della gestione del mercato ittico all’ingrosso di via Lecce ratificando le procedure per il relativo bando, e la variazione al regolamento Cosap, emendata in corsa, in relazione alla possibilità di ottenere stalli (obbligatoriamente per l’intero anno) per la sosta destinati alla clientela da parte di strutture ricettive quali alberghi, pensioni e b&b.

Secondo l’emendamento proposto e votato da maggioranza e dai consiglieri di minoranza Cataldi e Chianella, viene data la possibilità per i b&b di richiedere fino ad un massimo di due stalli (la proposta di delibera iniziale ne prevedeva un massimo di tre) e per gli alberghi fino a otto in relazione al numero di stanze. Quanto precisato dal Comune non sarà possibile, tuttavia, estendere questo tipo di occupazione nel centro storico e in corso Roma e occorrerà dotarsi di titolo concessorio rilasciato a seguito di parere obbligatorio e vincolante della polizia municipale.

Spazio anche all’installazione della "Casa dell'acqua pubblica self service". Si tratta di un impianto utile alla filtrazione e alla distribuzione di acqua microfiltrata naturale o gasata, tramite un impianto, installato sul territorio, direttamente collegato alla rete idrica, che ha lo scopo di incentivare il consumo di acqua prelevata dall'acquedotto e quello di ridurre la produzione dei rifiuti derivati da imballaggi (Pet) da smaltire, con i costi che ne conseguono. Passa all’unanimità anche l’ordine del giorno proposto dal circolo di Sel sulla proposta di una campagna di sensibilizzazione contro la corruzione, usura, racket, e contro le mafie da effettuare anche nelle scuole. In avvio di seduta comunicato anche il passaggio del consigliere di minoranza Rosario Solidoro dal Pdl al nuovo gruppo de “I Pugliesi”.  

La curiosità: Uniti per ribadire il monito universale, nel mondo nello sport come nella vita quotidiana. “No al Razzismo”, e  i consiglieri gallipolini aderiscono alla campagna mangiando una banana. In avvio di seduta dell’assise civica a Palazzo Balsamo di ieri il sindaco Francesco Errico, i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, e gli assessori presenti in aula  hanno aderito simbolicamente alla campagna mondiale contro il razzismo, (avviata dal gesto del calciatore del Barcellona, Dani Alves, nello stadio del Villarreal),  mangiando una banana.

Anche la comunità di Gallipoli si è dunque associata al gesto antirazzismo del calciatore bluagrana. Il Consiglio comunale su suggerimento dell’assessore allo Sport, Giovanni Fiore, si è aperto proprio con la simbolica iniziativa (la campagna è stata lanciata da Neymar a sostegno del compagno di squadra dopo gli insultati con gesti razzisti) che in questi  giorni sta facendo il giro del mondo e spopola anche sul web, e che potrebbe addirittura  diventare la campagna ufficiale di sensibilizzazione contro il razzismo dei Mondiali di calcio che si svolgeranno ad inizio estate in Brasile. L’iniziativa ha contagiato anche dipendenti comunali, il collegio di revisori dei conti, segretari politici e il pubblico presente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banane in Consiglio contro il razzismo. E corre il palazzetto dello sport

LeccePrima è in caricamento