rotate-mobile
Concorso di idee “Eroi di Poseidon” / Gallipoli

Banchina colorata in capitaneria: monumento artistico al posto della gru dismessa

Con una cerimonia ufficiale presso la sede della guardia costiera è stata svelata l’opera pittorica che riqualifica il vecchio basamento in cemento sulla scorta degli elaborati realizzati dagli studenti delle scuole. Sarà completata e impreziosita con un manufatto in vetroresina

GALLIPOLI - Un monumento artistico, simbolo dell’intenso legame con la cultura del mare, al posto della gru dismessa sulla banchina della capitaneria di porto di Gallipoli. E’ la novità presentata e svelata nella mattinata di venerdì nell’area marittima del comando della guardia costiera nell’ambito della cerimonia di benedizione e inaugurazione dell’opera artistica, nata dal concorso di idee “Eroi di Poseidon” destinato alle suole territoriali di ogni ordine grado.         

La capitaneria di porto infatti, al fine di riqualificare un plinto di cemento armato che si trova  presso il molo antistante la sede, e una volta utilizzato come basamento di una gru, ora dismessa, ha indetto nel corso dell’anno scolastico ormai concluso il concorso “Eroi di Poseidon”, finalizzato a sensibilizzare, tra gli studenti, la “cultura del mare e della legalità” con la sinergica collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale di Lecce e il patrocinio del Comune di Gallipoli. 

Un concorso di idee per il quale sono state coinvolte le istituzioni scolastiche del territorio per realizzare decorazioni murali e pittoriche sul basamento in questione che avessero per oggetto la “Cultura del Mare”.

Il comandante della capitaneria di porto, Pasquale Vitiello e il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Lecce del Ministero dell’Istruzione e del Merito, Vincenzo Melilli, alla presenza delle autorità civili e militari del territorio, hanno presieduto la cerimonia di presentazione ufficiale dell’esito della fase concorsuale e delle realizzazioni artistiche prodotte dall’estro e la sensibilità dei ragazzi delle scuole coinvolte.

La cerimonia "artistica" in capitaneria di porto

          

Una manifestazione che va oltre il semplice momento di ritrovo e di solennità legata allo specifico concorso, ma che è stato ancora una volta emblema della trasmissione dei valori e dell’educazione ambientale e del rispetto per il mare che la guardia costiera imprime e tenta di veicolare e che le nuove generazioni sembrano sempre più propense a cogliere e promulgare.          

Alla cerimonia oltre al comandante di porto, Pasquale Vitiello e al suo vice Biagio Sciarra, e al dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale della Provincia di Lecce, Vincenzo Melilli, hanno preso parte tutte le forze armate e di polizia del territorio, il sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi e dei licei artistici.

Ha introdotto i lavori il capitano di corvetta, Alessandra Spagna, che ha spiegato la mission del concorso e coordinato le attività di formulazione e successiva esecuzione del progetto, e che svolge un encomiabile lavoro di raccordo e divulgazione delle prerogative dell’autorità marittima tra gli enti territoriali e soprattutto in ambito scolastico.      

L’idea brillante e conclusiva ha preso forma grazie all’interazione con l’istituto superiore “E.Giannelli”, che oltre alla decorazione cromatica attuale del basamento, ha donato l’idea di una progettazione grafico-pittorica, da realizzare successivamente in vetroresina, atta a valorizzare la struttura esistente dandone il meritato senso artistico.

La cerimonia si è cadenzata con momenti di grande emozione, in cui, come sottolineato dal corpo docente degli istituti scolastici, si è avvertito forte il gran lavoro di squadra e si è potuto godere delle bellissime performance corali e orchestrali (con un inno nazionale di Mameli eseguito nella sua interezza), nonché della creatività e ardore proprie dei ragazzi che hanno preso parte alla manifestazione. Pensieri e testimonianze, in onore di tutti gli eroi del mare, sono stati resi con letture d'autore, componimenti tematici  e performance canore.

L’opera pittorica sin qui realizzata è stata svelata dal suo telone bianco che la ricopriva e benedetta dal cappellano della Marina militare. 

IMG_20230609_110225

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banchina colorata in capitaneria: monumento artistico al posto della gru dismessa

LeccePrima è in caricamento