rotate-mobile
Gallipoli Gallipoli

Bunkeraggio al largo della costa gallipolina. Il “no” di Fratelli di Scoglio

Il presidente dell’associazione politico-culturale, Cazzella, interviene in merito alla istanza della società Morfini che avrebbe richiesto la concessione per allestire una stazione di rifornimento di carburante per le navi al largo della costa ionica

GALLIPOLI - “Dopo la grande battaglia sostenuta vittoriosamente dalla politica e dal popolo gallipolino pochissimi decenni fa per l’istituzione a Gallipoli del parco naturale regionale litorale di Punta Pizzo-Isola di Sant’Andrea, un altro grande pericolo sembra incombere sulla città”. Lo segnala il presidente dell’associazione Fratelli di Scoglio, Luigi Cazzella in merito alla istanza della società Morfini che avrebbe richiesto la concessione per allestire una stazione di rifornimento di carburante per navi al largo della costa ionica, ad una distanza pari a quella dell’isola di Sant’Andrea.

“Noi dell’associazione politico-culturale Fratelli di Scoglio siamo indignati già per l’idea stessa che qualcosa del genere possa essere pensato, figuriamoci poi che possa essere realizzato” commenta il presidente del sodalizio Cazzella, “sarebbe una iattura per il nostro destino, una spada di Damocle che incomberebbe minacciosa sul nostro futuro turistico nel quale crediamo fermamente e per il quale stiamo costruendo faticosamente, mattone dopo mattone, attrezzature e certezze. Siamo pronti a difendere con ogni mezzo la nostra terra e i nostri figli da chi cerca facile ricchezza ai danni del nostro mare, che è come dire ai danni della nostra stessa anima”.

Fratelli di Scoglio si è detta sin d’ora al fianco di chi vuole difendere l’inviolabilità del mare di Gallipoli. “Nessuno potrà deturparne la bellezza e gettare ombre sul suo futuro” conclude Cazzella, “se battaglia ci fu vent’anni fa per il parco, guerra ci sarà ora per far restare incontaminato il nostro mare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bunkeraggio al largo della costa gallipolina. Il “no” di Fratelli di Scoglio

LeccePrima è in caricamento