rotate-mobile
In città e nelle marine / Gallipoli

Buste dell'umido nei cestini e differenziata sbagliata. Controlli e multe della polizia locale

Partite da questa settimana a Gallipoli le nuove verifiche per punire i trasgressori e per segnalare l’errato conferimento che si ripercuote sui costi di smaltimento. Elevati i primi dieci verbali. Il Comune: “Città pulita, un dovere di tutti”

GALLIPOLI – Cestini per gettare le carte impropriamente usanti come bidoni della spazzatura delle utenze domestiche e ancora conferimenti sbagliati nei contenitori della raccolta differenziata. Il malvezzo e le cattive abitudini continuano, così come i disagi (le buste con l’umido gettato nei cestini diventa spesso preda dei gabbiani e finiscono per insudiciare le strade e i marciapiedi) e a Gallipoli tornano controlli e anche le sanzioni sul mancato rispetto delle norme comunali sulla raccolta differenziata.

Già nella giornata di ieri sono state avviate le nuove verifiche sul conferimento dei rifiuti da parte della polizia locale congiuntamente agli operatori ecologici e la direzione di esecuzione del contratto.

Nell’ambito dei controlli sono stati rilevati alcune irregolarità sul conferimento della raccolta differenziata che ha portato alla formalizzazione di dieci verbali da parte della polizia locale. I controlli hanno riguardato l’intero territorio, partendo dalle marine e continueranno per i mesi successivi.

“Ieri mattina alcuni concittadini avranno visto, a ridosso dei propri portoni, i sacchi della differenziata non ritirati. Questo perché abbiamo scelto di continuare con quelli che sono i controlli relativi alla raccolta differenziata che, purtroppo, non sempre viene svolta correttamente” ha spiegato il sindaco Stefano Minerva, “ricordo alla città intera che una corretta raccolta differenziata si traduce in premialità e in un costo ridotto della tari: in poche parole, se conferiamo male, dobbiamo sostenere maggiori costi. Ritengo però che non sia onesto che il lavoro di tanti debba essere oscurato dalla negligenza di pochi e che questi debbano poi incidere sulle tasche delle cittadine e dei cittadini perbene. Essere cittadini vuol dire anche assumersi la responsabilità del decoro della propria città. Dobbiamo considerare Gallipoli come la nostra casa, da tutelare e da difendere”.

Controlli due

La consigliera delegata all’Ambiente, Rossana Nicoletti conferma l’avvio, insieme al comando dei vigili urbani, di un controllo a tappeto su tutto il territorio che interesserà non solo le zone principali della città e del centro storico, ma anche le periferie e soprattutto le marine.

“Abbiamo iniziato già due giorni fa con le marine e abbiamo proseguito nella giornata di ieri e puniremo chi conferisce le buste della spazzatura senza i mastelli  e chi non fa una corretta differenziata perché per noi è importante mantenere il decoro e la pulizia all’interno della città” ammonisce la consigliera, “per questo è necessario la collaborazione di tutti quanti noi, dei cittadini e degli operatori del settore commerciale e della ristorazione. Ognuno deve fare la sua parte”.

Ieri mattina si è cercato di interloquire con i ristoratori del centro storico e si continuerà a farlo nei prossimi giorni. “Vogliamo far arrivare alla gente” conclude la consigliera Nicoletti, “che non solo è importante rispettare le norme della raccolta dei rifiuti per una questione igienico sanitaria e di immagine, ma conviene tenere pulita la città perché i costi sono onerosi per la raccolta e lo smaltimento di rifiuti non correttamente differenziati o abbandonati e ciò va a ricadere sulle tasche di noi stessi concittadini”.

Aggiunge il consigliere delegato, Silvio Antonio Cataldi: “Era necessaria e abbiano avviato una verifica sui rifiuti indifferenziati perché ogni lunedì si raccoglie l’indifferenziato: i controlli hanno fatto sì che emergesse di tutto e di più dalla raccolta. I cittadini che sbagliano verranno sanzionati e quindi si continuerà su questo percorso perché questo comportamento porta ad una percentuale diversa dei dati di raccolta”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale 

Controlli-6

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buste dell'umido nei cestini e differenziata sbagliata. Controlli e multe della polizia locale

LeccePrima è in caricamento