Gallipoli Via Modena

Campanello d’allarme per i locali della mensa. Verifiche di Comune e Nas

Dopo le segnalazioni di alcuni genitori allarmati dalle condizioni igieniche dei locali destinati al servizio di mensa nella scuola di via Modena controlli incrociati di sindaco, Asl e carabinieri. Due sole prescrizioni e nessun rischio

Le foto inviate dai genitori.

GALLIPOLI - Campanello d’allarme sulle condizioni igieniche dei locali della mensa scolastica della scuola dell’infanzia di via Modena. E scattano subito i controlli incrociati tra Comune, Asl e i carabinieri dei Nas, dopo le segnalazioni di alcuni genitori e anche del personale scolastico.

E la nota rassicurante, per ora, sembra essere il fatto che dalla verifica non sono emersi rilievi preoccupanti sul servizio di refezione attivato in questo giorni (e in regime di proroga in attesa dello svolgimento della nuova gara d’appalto già in itinere), e anche il blitz all’interno dei locali, dettagliatamente relazionato in un primo verbale redatto dai militari del nucleo di ispezione sulla sicurezza alimentare, ha portato solo a due prescrizioni fondamentali per eliminare le anomalie riscontrate. E riguardanti lo spostamento di un lavandino e la pulizia generale del locale deposito, armadietti e scaffali compresi, con una razionalizzazione anche del posizionamento di detersivi e materiale disinfettante ovviamente da riporre in altri armadietti e ben lontani dalle postazioni in cui vengono conservati piatti, stoviglie e utensili per la preparazione e distribuzione dei cibi.

Per il resto le condizioni generali dei locali ispezionati non ha destato ulteriori allarmi. Ma l’attenzione resta alta. E non può essere diversamente vista la delicatezza del servizio mensa riservato ai bambini.

Le segnalazioni di alcune mamme preoccupate sullo stato di salubrità dei locali della mensa e di Massimo Potenza, in qualità di genitore e referente del Movimento 5 stelle di Gallipoli, sono giunte agli amministratori e dirigenti comunali, ed estese ai Nas e al servizio d’igiene pubblica. Anche maestre e personale scolastico dei plessi di via Modena e Spoleto, sempre vigili sulla salute dei piccoli alunni, hanno sollecitato ispezioni e controlli mirati per scongiurare qualsiasi allarme e situazione di pericolo. Nelle denunce verbali e scritte, corredate anche da fotografie, fornite dai genitori si lamentava di “stoviglie conservate in modo anomalo, scaffali che accolgono piatti, stracci e detersivi insieme, contro le più elementari forme igieniche”.

Così come si faceva menzione alla possibile presenza di blatte in circolazione e con il potenziale rischio di giungere a contatto diretto con piatti e posate. Per verificare da vicino la situazione nella mattinata di ieri il sindaco Francesco Errico (accompagnato dalla dirigente dell’ufficio servizio scolastico Laura Rella e dal funzionario di settore Davide Tuccio) con alcuni genitori e docenti della scuola, ha effettuato un sopralluogo a sorpresa nei locali di via Modena, incrociandosi con un’ispezione analoga già avviata nella stessa mattinata dai carabinieri del Nas e da personale della Asl territoriale.

“La situazione è complessivamente buona e sotto controllo” dice il sindaco, “e al termine della verifica anche i Nas hanno evidenziato solo due prescrizioni che riguardano lo spostamento di un lavandino e la pulizia generale di uno stanzino adiacente i locali di pertinenza del servizio mensa. Per quanto riguarda il servizio anti-blatte c’è da dire che era già stato operato con la ditta incaricata nelle settimane precedenti l’avvio del servizio di refezione scolastica. E comunque” conclude il sindaco, “la questione della sistemazione locali che avverrà subito, non riguarda la qualità del servizio e dei pasti somministrati, per i quali non ci sono state lamentele da parte dei genitori e sul quale per quanto ci riguarda stiamo ulteriormente aumentando gli standard qualitativi con il nuovo bando di gara per affidare il nuovo servizio di preparazione, confezionamento, veicolazione e distribuzione dei pasti per le scuole dell'infanzia e primarie della città”.        

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanello d’allarme per i locali della mensa. Verifiche di Comune e Nas

LeccePrima è in caricamento