rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Altre verifiche in corso / Gallipoli

Carcasse di mezzi “posteggiate” sulle strade: rimosso furgone sul lungomare

Dopo l’interrogazione del capogruppo di Gallipoli Futura e la segnalazione ad Asl e prefetto intervento della polizia locale che ha disposto la rimozione di un vecchio automezzo arrugginito e in condizioni di degrado in una piazzola di sosta del litorale

GALLIPOLI- Una situazione di irregolarità e degrado e anche di potenziale pericolo per l’igiene pubblica è stata sanata in questi giorni con l’intervento della polizia locale e grazie alla sollecitazione mossa dal capogruppo di Gallipoli Futura, Flavio Fasano, che si è fatto portavoce dei timori e delle lamentele di alcuni cittadini.  

La problematica riguardava un vecchio autofurgone, utilizzato in passato come mezzo attrezzato per la somministrazione di alimenti e bevande, posteggiato in una piazzola di sosta del lungomare Galilei che ormai da tempo costituiva un pugno nell’occhio non solo per la visuale, ma anche per lo stato di degrado in cui si trovava il mezzo e il materiale abbandonato nelle immediate vicinanze.

A seguito della verifica sul posto disposta dal comando della polizia locale, nella serata di mercoledì il mezzo, munito di targa, completamente arrugginito, con i vetri rotti e divenuto un vero e proprio  ricettacolo di rifiuti è stato rimosso con l’ausilio della società convenzionata con il Comune per le operazioni di sgombero coatto delle occupazioni del suolo pubblico.

L’autofurgone in quelle condizioni non poteva continuare a sostare nell’area parcheggio, né tantomeno poteva più essere utilizzato per attività di vendita e somministrazione. E  sembra che fosse per altro sguarnito di copertura assicurativa.

le operazioni di rimozione-2

A smuovere le acque la segnalazione alla quale ha fatto seguito una interrogazione del consigliere comunale di Gallipoli Futura, Flavio Fasano, che  aveva evidenziato l’anomalia della presenza in sosta permanente della carcassa dell’autofurgone con tutte le conseguenze del caso sulla salvaguardia della sicurezza e dell’igiene pubblica.

“Con soddisfazione informo di quanto accaduto mercoledì 8 febbraio sul lungomare Galileo Galilei” ha scritto Fasano in un post, “dopo la mia interrogazione il sindaco Minerva si è mosso. Dopo la prima interrogazione dei giorni scorsi inoltrata per conoscenza anche ad Asl e prefetto, avevo chiesto anche al responsabile del Servizio di igiene alimenti e nutrizione ed al dirigente responsabile del Servizio Igiene degli ambienti di vita-Siav- se, nell’ambito dei controlli obbligatori periodici, hanno visto somministrare alimenti in quella carcassa. Anche su questo si attendono risposte”.

polizia locale sul lungomare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcasse di mezzi “posteggiate” sulle strade: rimosso furgone sul lungomare

LeccePrima è in caricamento