Sabato, 24 Luglio 2021
Gallipoli

Caso Seta torna in Consiglio. Appalto ai raggi X in commissione

Il contratto d’igiene urbana è tornato al vaglio della commissione Ambiente dopo il rinvio del 26 ottobre in Consiglio. Sotto esame l’affitto aziendale operato dalla Co.ge.i nel 2011. Errico in linea con Petrucci e l’opposizione

 

GALLIPOLI – Dopo il rinvio tecnico ora è tempo di rispedire il caso Seta in Consiglio comunale. Magari con qualche giorno in più di attesa per analizzare compiutamente la questione. E quindi la data preventivamente fissata del 16 novembre per la riconvocazione dell’assise potrebbe anche slittare. Ma solo per giungere in aula con le determinazioni definitive, le motivazioni a corredo, e con la stesura di una delibera di indirizzo blindata e inattaccabile. E sulla quale stanno lavorando alacremente e di comune accordo maggioranza e opposizione, per raggiungere l’obiettivo condiviso del miglioramento del servizio dei rifiuti in città. In tale direzione il sindaco Francesco Errico e il consigliere comunale Aldo Petrucci in particolare, stanno lavorando fianco a fianco, facendo leva sulla notevole esperienza giuridica dell’ex magistrato per redigere un atto efficace e che possa gettare definitivamente le basi per la soluzione concreta della controversia con il consorzio Seta. 

Ancora qualche giorno di attesa quindi poi l’assise cittadina sarà chiamata a discutere e decidere del rapporto tra il Comune di Gallipoli e la società che gestisce l’appalto di igiene urbana in regime di proroga. E sul nodo caldo delle determinazioni del contratto e dell'appalto di igiene urbana con la Seta-Cogei si era concertato un rinvio nella seduta del 26 ottobre scorso, per approfondire alcune questioni delicate sotto il profilo societario. Il tutto prima di esprimere un voto unanime per cambiare registro sul nodo della gestione del servizio dei rifiuti. Ma se ne riparlerà a breve, con una nuova seduta dell'assise sull'argomento rifiuti già messo in cantiere.

E tale intenzione si è quindi concretizzata in questi giorni, esattamente ieri, con la convocazione della commissione consiliare Ambiente, che ha così discusso del provvedimento da portare all’attenzione dell’assise di Palazzo Balsamo. La riunione, che verrà aggiornata ulteriormente nei prossimi giorni, quale ultimo prologo della prossima seduta consiliare, servirà per valutare compiutamente ogni aspetto del rapporto tra le parti. In particolare dopo la rendicontazione del Comune delle inadempienze, inefficienze e contestazioni a carico della ditta, la venuta meno del rapporto fiduciario, il nodo ritardi nel pagamento degli stipendi e un nuovo lodo arbitrale richiesto dal consorzio Seta Eu in merito ai crediti vantati e all’inadeguatezza dei costi del canone d’appalto, già nello scorso Consiglio comunale si era concertato il rinvio della discussione per approfondire alcune questioni delicate sotto il profilo societario. E in particolare “l’affitto” decennale del complesso aziendale operato in quel di Roma dinnanzi a notaio dal socio privato del consorzio Seta, ovvero dalla Co.ge.i nel luglio 2011 e il “trasferimento” alla Cogei Ambiente srl, che per il Comune rappresenterebbe anche “un soggetto terzo rispetto alla Seta Eu Spa”. E per tanto anche il servizio di igiene urbana sarebbe “gestito da soggetto diverso da quello titolato in base al contratto”. Tutte questioni al vaglio della commissione che ha inoltre posto in essere un’ampia convergenza tra maggioranza ed opposizione sulle risultanze finali da sottoporre all’analisi dell’assise civica.

“Ringrazio vivamente l’opposizione” dice in merito ai lavori della commissione il sindaco Errico, “per lo spirito altamente costruttivo e collaborativo dimostrato ed in particolare ringrazio il consigliere Aldo Petrucci per l’apporto altamente qualificante che ha saputo garantire durante la commissione Ambiente, dimostrando di aver canalizzato la sua esperienza di uomo di legge per tutelare e perorare l’interesse della città. L’augurio è che questo spirito propositivo e collaborativo con l’opposizione possa trovare ulteriori momenti in cui esplicarsi, per affrontare e risolvere le problematiche più impellenti di questa città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Seta torna in Consiglio. Appalto ai raggi X in commissione

LeccePrima è in caricamento