Domenica, 1 Agosto 2021
Gallipoli

Il Castello pronto a nuova vita. Dopo il taglio del nastro visite per i turisti

Stasera la cerimonia per l’inaugurazione del prefetto Perrotta e del primo cittadino Errico e da domani apertura al pubblico per visite guidate, mostre ed eventi culturali. Messaggi augurali di tre ex sindaci, Fasano, Venneri e Barba

GALLIPOLI  -  Il taglio del nastro istituzionale e poi la riapertura al pubblico dalle 10 di domani mattina. E il castello angioino di Gallipoli si prepara alla sua nuova vita. Strappato al degrado e riaffidato alla fruizione pubblica in attesa di un restauro completo che ne possa rilanciare a pieno le potenzialità di attrattore storico, culturale e turistico. Ma il primo passo decisivo è stato compiuto. Dopo il taglio istituzionale del nastro inaugurale del prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, e del sindaco Francesco Errico, si schiude lo scrigno misterioso, e ai più ancora sconosciuto, della roccaforte gallipolina. E ora nelle sale, nei torrioni, nelle gallerie e nei corridoi del maniero della città bella troveranno posto a tutto tondo, mostre e produzioni culturali. Uno spazio globale, e rimesso a nuovo, per iniziative di respiro internazionale, curato per i prossimi cinque anni dall’agenzia di  comunicazione Orione di Maglie e la società cooperativa Sistema Museo di Perugia, in collaborazione con la cooperativa autoctona Kalecò, con il  coordinamento generale di Luigi Orione Amato e la direzione artistica dell’architetto Raffaela Zizzari.

Il conto alla rovescia è ormai in dirittura d’arrivo. Dalle 19 di oggi dopo la cerimonia ufficiale, ma soprattutto da domani con le aperture per le visite guidate per turisti e visitatori. Grande  attesa da parte dell’amministrazione comunale e degli addetti ai lavori per l’apertura del castello angioino fortemente voluta, sin dal suo insediamento, dal sindaco Francesco Errico. Un sogno per altro coltivato già in passato anche dalle altre amministrazioni precedenti.  Una data dunque  che si può definire storica e che rappresenta una tappa determinante per il rilancio culturale e artistico della città bella. L’antico maniero abbandonerà l’immagine di un guerriero dormiente ripiegato su se stesso, per assurgere  quello di un fiero baluardo e nuovo punto di riferimento per cittadini e turisti.

“Siamo certi che la riapertura del castello avrà un riscontro positivo per l’immagine turistica di Gallipoli, per attirare un target di vacanzieri che viaggia con l’intento di vivere una vacanza non solo per le belle spiagge e per il mare, ma anche per scoprire la storia del territorio e vivere eventi di respiro internazionale”. Commenta il primo cittadino a poche ore dal taglio del nastro. E all'inaugurazione interverranno oltre al sindaco Errico anche il prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, invitata personalmente dal primo cittadino per il taglio del nastro, con Teresa Bellanova (sottosegretario di Stato al lavoro e alle politiche sociali), Angela Barbanente (vicepresidente della Regione Puglia), Federico Natali (storico), Luigi Orione Amato (coordinatore generale), Raffaela Zizzari (direttore artistico), Antonella Gaeta (presidente di Apulia Film Commission), Daniele Trevisi (autore della mostra "Scatti di cinema, la Puglia al cinema).

Lo stesso sindaco Errico ha inoltre esteso l’invito alle autorità locali, ai rappresentanti delle forze dell’ordine, della Consulta civica e delle Pari opportunità e di diverse altre realtà associative impegnate sul territorio. Invitate anche le rappresentanze politiche e i tre sindaci precedenti che hanno rivolto  il loro messaggio d’augurio all’amministrazione in carica. Per Flavio Fasano “con l’apertura del castello si corona un sogno durato diversi decenni. Questa importante struttura storica impedita per anni nell’uso pubblico è stata motivo di grande amarezza per tutti. Tanto più  conoscendo lo stato in cui era ridotto anche per l’utilizzo come sede della  Guardia di Finanza che è arrivata a costruire all’interno, in modo poco rispettoso e corretto. Solo successivamente al cambio di sede della stessa si è potuto pensare ad una apertura. Mi auguro che si saprà rendere il castello un contenitore di iniziative sociali e culturali che possano avvicinare anche gli stessi cittadini  alla storia e al glorioso passato della città. Porgo un grande augurio e un ringraziamento al sindaco Errico per aver coronato un desiderio di tutti”.

L’ex primo cittadino Giuseppe Venneri dice: “porgo un grande augurio ed un plauso al sindaco Francesco Errico per l’obiettivo raggiunto a coronamento di un percorso e di un grande impegno. L’apertura del castello è un momento di crescita per la città e per tutto il Salento e pone Gallipoli alla ribalta internazionale”. Così come entusiasmo si esprime anche Vincenzo Barba: “Finalmente si è giunti al recupero, se pur parziale, di questa grande realtà.  Al di là delle modalità di assegnazione del servizio, che sono da affrontare in altra sede e che comunque sono legate alle valutazioni e alle scelte che ognuno da amministratore compie, non posso che complimentarmi per questo risultato che sarà certamente di grande beneficio per tutta la città. Complimenti al sindaco Errico e a chi si è dedicato e impegnato a restituire dignità a questo monumento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Castello pronto a nuova vita. Dopo il taglio del nastro visite per i turisti

LeccePrima è in caricamento