Mercoledì, 28 Luglio 2021
Gallipoli Corso Roma

Cede vecchia condotta di corso Roma. Mezza città a secco fino a sera

La rottura di una conduttura all'altezza di via Libertini manda in tilt parte della città bella a poche ore dal passaggio della processione. Residenti, ristoranti e bar senz'acqua da stamattina. Tecnici e operai al lavoro

Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati).

 

GALLIPOLI - Mezza città letteralmente a secco. E sarà così fino a sera inoltrata. La vecchia condotta che attraversa il centralissimo Corso Roma cede, e costringe l’Acquedotto pugliese a sospendere la fornitura idrica poco prima di mezzogiorno. Un guaio imprevisto che manda buona parte della città in tilt, visto che da quella condotta, ormai obsoleta e risalente all’epoca del “fascio”, viene garantito all’approvvigionamento dell’acqua nelle case e nelle attività commerciali che si snodano da Corso Italia a corso Capo di Leuca e sino al corso Roma e all’ingresso della città vecchia. Un disagio notevole proprio nel culmine della Settimana Santa che per le vie di Gallipoli vedrà in queste ore dipanarsi i riti religiosi e il passaggio della solenne processione del Cristo morto e della Desolata.

Non solo, visto che il ponte pasquale è anche quello che vede affacciarsi per le vie, nei ristoranti e nei locali della città, i primi turisti e visitatori. Proprio le attività commerciali, bar e ristoranti in particolare, sono stati costretti alla serrata forzata nel momento in cui i tecnici dell’Aqp sono stati costretti a bloccare la fornitura per garantire i lavori di ripristino della condotta. Una decisione inevitabile per consentire agli operai e ai tecnici di potere lavorare in sicurezza.

La rottura che si è verificata nella mattinata, insiste esattamente nel tratto del corso Roma che si interseca con via Libertini, a poco metri di distanza da Piazza Carducci. I lavori di ripristino sono subito stati avviati, come comunica l’ufficio relazione esterne di Aqp, ma sui tempi di ultimazione degli interventi si dovrà attendere ancora qualche ora.

Per limitare al massimo i disagi, oltre alla raccomandazione dell’Acquedotto pugliese rivolta ai residenti di razionalizzate i consumi evitando gli usi non strettamente necessari, è stata predisposta anche la fornitura integrativa dell’acqua con l’ausilio delle autobotti.  Una di queste è stata dislocata in piazza Mazzini, nei pressi del parcheggio prospiciente la stazione ferroviaria e a poca distanza dalla sede cittadina dell’acquedotto. Nelle prossime ore si valuterà la necessità di attivare o meno altre postazioni tra piazza Moro e nelle vicinanze della sede dei vigili urbani di via Pavia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cede vecchia condotta di corso Roma. Mezza città a secco fino a sera

LeccePrima è in caricamento