Sabato, 24 Luglio 2021
Gallipoli

Cinquanta chili di gamberi senza etichettatura: scatta sequestro e sanzione

Ancora prodotti ittici di provenienza sconosciuta nel comparto della pesca marittima. I militari della Capitaneria di porto hanno rinvenuto il prodotto ittico presso un magazzino di stoccaggio. Al titolare arriva una sanzione di 1500 euro

Foto di archivio.

GALLIPOLI – Ancora prodotti ittici di provenienza sconosciuta nel comparto della pesca marittima a Gallipoli. Nel corso dei controlli mirati alla prevenzione e al contrasto della commercializzazione dei surgelati, ma non solo, i militari della Capitaneria di porto hanno rinvenuto, presso un magazzino di stoccaggio, circa 50 chilogrammi di gamberi privi di qualsiasi etichetta o altra informazione che ne attestasse la provenienza, come previsto dalla vigente normativa.

Al titolare dell’attività commerciale ispezionata è stata elevata una sanzione pecuniaria di 1500 euro, mentre il prodotto ittico, destinato alla distribuzione nelle pescherie locali e ristoranti del posto, rispettivamente per la vendita e consumo, è stato sequestrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquanta chili di gamberi senza etichettatura: scatta sequestro e sanzione

LeccePrima è in caricamento