Lunedì, 14 Giugno 2021
Gallipoli

Città Bella in vetrina su riviste e spot. “Ma servono porto turistico e servizi”

Il capogruppo della Puglia Prima di Tutto, Chianella, sprona l'amministrazione comunale del sindaco Errico: "Acceleriamo nella realizzazione di opere funzionali al miglioramento dell'offerta turistica". Appello alla sinergia tra istituzioni e operatori

Un'immagine del porto di Gallipoli

GALLIPOLI - La città di Gallipoli sempre più meta turistica ricercata e preferita per un’estate in riva al mare. E ancora una volta protagonista di spot pubblicitari e copertine di riviste internazionali di prestigio. Ma la luce riflessa, il mare, le attrattive naturalistiche e il richiamo mediatico non possono bastare. Ed implementare i servizi e le infrastrutture, unitamente ad una regolamentazione per frenare gli eccessi della massa turistica, torna ad essere la sfida cardine da affrontare per l’immediato futuro. E un nuovo appello in tale direzione parte dai banchi dell’opposizione in Consiglio comunale e dal capogruppo della Puglia Prima di Tutto, Cosimo Chianella. Un appello accorato rivolto all’indirizzo dell’amministrazione comunale del sindaco Francesco Errico, per non perdere ulteriore tempo prezioso,  per cavalcare l’onda mediatica che spinge la notorietà della Perla dello Ionio, e per rafforzare la potenzialità turistica della città.

“Fra le tante cose che si potrebbero attuare da subito” dice il consigliere Chianella, “occorre attivare servizi che permettano di allargare la richiesta turistica a diverse fasce di utenza: creare collegamenti pubblici con gli aeroporti, realizzare un porto turistico che possa davvero essere un volano per l’economia sia della città che di tutto il Salento. E ancora riprogettare il lungomare Marconi, in modo che sia valorizzato e fruibile da tutta la cittadinanza e non sia solo una delle strade più pericolose della città per mancanza di illuminazione e di marciapiedi. Sono tutte queste” aggiunge Chianella, “iniziative che in passato i nostri cittadini hanno cercato di realizzare ma che purtroppo sono rimaste chiuse nei cassetti. Bene, è ora di aprire quei cassetti e concretizzare ciò che Gallipoli aspetta”. Per rafforzare il suo appello il capogruppo della Puglia Prima di Tutto rammenta come negli ultimi tempi Gallipoli è stata sempre al centro dell’attenzione dei media nazionali e internazionali, il The Guardian, Financial Times, e di recente ammirata nello spot della Conad, colosso nel settore della grande distribuzione, trasmesso in prima serata durante lo svolgimento del Festival di Sanremo, con suggestive riprese dall’alto del centro storico e dell’isola Sant’Andrea.Cosimo Chianella-2

“Anche il Tg5, nell’edizione del 17 febbraio scorso” sottolinea ancora Chianella, “ha promosso il Salento e la nostra Gallipoli come uno dei territori più belli al mondo. E ancora una delle più importanti riviste pubblicitarie nazionali e internazionali, appartenente al gruppo Alpitour, leader nel settore del turismo, ha deciso di dedicare alla nostra cittadina, alla stessa stregua di Sharm El Sheikh, Dubai o di altre meraviglie del mondo, addirittura la copertina, che immortala la bellissima spiaggia della Purità”. Da qui muove l’invito del consigliere comunale all’amministrazione comunale, agli enti preposti, agli operatori turistici “di cogliere al volo e non lasciarsi sfuggire quest’onda mediatica che dà la possibilità di smuovere le acque per poter compiere, in sinergia, davvero qualcosa di importante e utile per la città di Gallipoli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città Bella in vetrina su riviste e spot. “Ma servono porto turistico e servizi”

LeccePrima è in caricamento