menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gallù col direttore Vito Faggianelli

Gallù col direttore Vito Faggianelli

Colpo del Gallipoli nella corsa alla promozione: dal Francavilla arriva Gallù

L’ex capitano degli Imperiali alla corte di mister Villa. Rimondini sarà il nuovo allenatore in seconda. Pressing su Minerva per i lavori allo stadio Bianco

GALLIPOLI - Colpo di mercato per il Gallipoli calcio impegnato nella lotta al vertice del campionato di Eccellenza pugliese. La società giallorossa guidata da Vincenzo Carrozza e Francesco Errico ha infatti ufficializzato in queste ore l’acquisto del laterale sinistro Francesco Gallù proveniente dalla Virtus Francavilla. Un rinforzo di grande spessore per la formazione del Gallo, allenata da mister Alberto Villa, che domenica scorsa è tornata alla vittoria allo stadio Antonio Bianco battendo il Barletta per 2-1 e conquistando in solitaria il secondo posto in classifica ad un solo punto di distanza dalla capolista Bitonto. Francesco Gallù, 30anni, esterno sinistro, nelle ultime tre stagioni e mezzo ha indossato, da capitano, la maglia del Francavilla calcio con cui si è reso protagonista della scalata degli Imperiali dall’Eccellenza alla Lega Pro, conquistando anche lo storico triplete nella stagione 2014-2015.

Un asse di collaborazione importante quello tra la società gallipolina e la Virtus Francavilla che già ad inizio di gennaio aveva consentito al direttore sportivo Vito Faggianelli di ottenere dalla società brindisina il prestito del centrocampista Diaoula Abdoulaye Diagne. Inoltre novità anche sul fronte dello staff tecnico dove è stato inserito come allenatore in seconda e collaboratore di mister Villa, anche Riccardo Rimondini. L’ex calciatore e ora allenatore bolognese metterà a disposizione del club giallorosso la sua enorme esperienza maturata nella lunga militanza nei professionisti.

Intanto proseguono gli incontri e le trattative tra i responsabili societari e l’amministrazione comunale per affrontare al più presto il nodo della questione stadio, e più precisamente sulla necessità del rifacimento del manto erboso e la riqualificazione dell’Antonio Bianco che una volta scaduta l’ultima deroga della Lega non potrà più ospitare le gare interne della squadra soprattutto in caso di promozione. L’obiettivo della società è quello di arrivare per tempo ad una soluzione onde evitare disagi e problematiche per lo svolgimento delle gare casalinghe e per questo è stato avviato un dialogo approfondito sulla questione con il sindaco Stefano Minerva.                  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento