Venerdì, 30 Luglio 2021
Gallipoli

Errico: “La programmazione ha dato i suoi frutti a giugno e luglio”

Il primo cittadino di Gallipoli è intervenuto con una nota a commento del vertice svoltosi in prefettura: la prima misura è lo stop alle feste negli stabilimenti balneari, ma si è già al lavoro per meglio programmare la prossima stagione

GALLIPOLI – A margine del vertice in Prefettura arriva il commento del sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, inevitabilmente finito al centro dell’attenzione. Come primo risultato, il sindaco, ha ottenuto dai gestori degli stabilimenti balneari lo stop a serate di intrattenimento ed happy hour: “Ringrazio in premessa il Prefetto Giuliana Perrotta, il Procuratore Cataldo Motta ed i rappresentanti provinciali delle Forze dell’Ordine – ha commentato il primo cittadino – per questo tavolo tecnico che ha avuto il duplice pregio di fare il punto della situazione sull’attuale stagione estiva e soprattutto di porre le basi, sin da oggi, per programmare e pianificare il da farsi in vista del prossimo anno”.

“Abbiamo individuato le criticità ed i problemi – ha proseguito il sindaco -, quasi tutti concentrati nella parte centrale del mese di agosto e siamo pronti ad attuare quanto concordato con la prefettura e la procura per dare segnali forti ed attuare azioni chiare, che possano testimoniare la nostra volontà ed il nostro impegno ad evitare il ripetersi dei disagi e delle problematiche segnalate. Quest’anno abbiamo cercato di regolamentare le serate sui lidi con un apposito protocollo d’intesa, potenziando, con notevoli sacrifici economici, il servizio dei vigili urbani anche sino alle prime ore del mattino e prestando attenzione al controllo della viabilità sul litorale sud. Credo, francamente, che nei mesi di giugno e luglio, dove pure c’è stato un flusso considerevole di turisti, questa programmazione abbia dato i suoi risultati”.

“Pensavamo che queste misure potessero dar esiti favorevoli anche ad agosto, ma il flusso turistico registrato, tra i primissimi su scala nazionale, ha comunque prodotto criticità e problematiche. Credo anche, tuttavia, che la situazione vada analizzata nel suo complesso e che non si possa prescindere da un dato oggettivo, vale a dire che Gallipoli è una città che deve far fronte, con servizi calibrati per 20mila abitanti, ad un carico antropico di oltre 300mila turisti. In una situazione del genere è evidente che occorra una sinergia forte ed incisiva di tutti, organi istituzionali ed associazioni private e per questo ho apprezzato e registrato con favore la disponibilità in tal senso manifestata da tutti i partecipanti al tavolo tecnico”.

Errico ha dichiarato che gli uffici si metteranno subito al lavoro per verificare la conformità delle autorizzazioni e il rispetto della normativa, ma ha anche auspicato l'adozione, nel medio termine, del piano di zonizzazione e di quello delle coste. Intanto, ha concluso, sono già allo studio nuove misure per meglio programmare la prossima stagione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Errico: “La programmazione ha dato i suoi frutti a giugno e luglio”

LeccePrima è in caricamento