Venerdì, 30 Luglio 2021
Gallipoli

Condannata per furti in Bulgaria, rintracciata a Gallipoli dove aveva già denunce

Su Marjia Borisova Apostolova, cittadina bulgara, 32enne, senza fissa dimora, pendeva un mandato di cattura europeo perché condannata nella sua nazione d'origine alla pena di due anni di reclusione per furto aggravato. Nel Salento era stata deferita per occupazione abusiva di suolo pubblico

GALLIPOLI – Gli agenti del commissariato di polizia di Gallipoli, questa mattina, hanno tratto in arresto Marjia Borisova Apostolova, cittadina bulgara, 32enne, senza fissa dimora. Era stata colpita da un mandato d’arresto europeo. Nel suo Paese d’origine era ricercata, poiché condannata alla pena di due anni di reclusione per furto aggravato.

Apostolova Mariya Borisova Bulgaria 08.01.1981-2La donna era balzata all’attenzione degli agenti già il 22 aprile scorso, tanto da essere già denunciata a piede libero insieme ad altri connazionali, con l’accusa di occupazione abusiva di edificio. Avendo quindi già le sue generalità, sono andati a colpo sicuro, sapendo dove rintracciarla, quando in ufficio è giunto il mandato di cattura emesso dalle autorità bulgare.

Nuovamente rintracciata, questa volta, per lei, sono scattate le manette vere e proprie. Si trova nel carcere di Borgo San Nicola, in attesa di essere estradata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannata per furti in Bulgaria, rintracciata a Gallipoli dove aveva già denunce

LeccePrima è in caricamento